Aspettiamo di vedere cosa succederà ad Aprile, ma già a marzo il Real Madrid non si giocava più niente. Tre allenatori in otto mesi e tutti i titoli persi nello stesso periodo. La Supercoppa europea contro l’Atletico Madrid è stata la prima. Poi la Liga, la Copa del Rey e la Champions League.

Agli antipodi dello stesso corso c’è il Barcellona. La squadra di Ernesto Valverde ha iniziato vincendo la Supercoppa di Spagna con il Siviglia, è finalista della Copa del Rey per il quinto anno consecutivo, guida il campionato con 10 punti di vantaggio sulla seconda ed è nei quarti di Champions League.

Il Barcellona si gioca tutto e il Madrid niente. Una differenza abissale che si riflette matematicamente sul numero degli spettatori alle loro partite. Sabato, nel derby contro l’Espanyol, 92.795 spettatori hanno partecipato al Camp Nou. Un numero che contrasta con le 49.269 persone che si sono recate al Bernabéu domenica per vedere Real Madrid-Huesca.

Il disincanto assoluto di alcuni tifosi contro la massima illusione di altri si traduce in cifre come queste: 43.526 spettatori in più al Camp Nou che al Bernabéu.

Articolo precedenteInter, il prezzo del cartellino di Icardi si è dimezzato: ecco quanto vale ora
Articolo successivoBalotelli, il Marsiglia ha un piano per riscattarlo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui