[df-subtitle]Cammaroto: Ecco la top 11 dei depistaggi, aspettiamoci 4 colpi importanti, Sirigu spingerà col Torino per la cessione, ADL vuole anche Meret, Donnarumma non impossibile, a centrocampo Ruiz e Badelj, Ancelotti sogna Pastore, Cairo alza un muro per Belotti[/df-subtitle]

Emanuele Cammaroto, su NapoliMagazine.com, analizza la situazione attuale del Napoli per quanto riguarda le operazioni di calciomercato, distinguendo le trattative che realmente potrebbe condurre il club azzurro da eventuali depistaggi -da parte di Giuntoli- per poter lavorare con tranquillità sui reali obiettivi societari.

Questo quanto scritto dal giornalista:

[df-subtitle]GIUNTOLI STA APPARECCHIANDO LA TAVOLA CON UNA LUNGA SEQUENZA DI NOMI FATTI CIRCOLARE AD HOC[/df-subtitle]

”Le parole di De Laurentiis, pur con qualche abile depistaggio, cominciano a svelare il vero mercato che farà il Napoli. Circolano una miriade di nomi in questi giorni ma pochissimi sono quelli che realmente il Napoli sta trattando. Dopo le operazioni Lainer e Ruiz, comincerà il mercato di Ancelotti, quello dei nomi di prima fascia, al quale Giuntoli sta apparecchiando la tavola con una lunga sequenza di nomi fatti circolare ad hoc e che stanno consentendo al ds azzurro di lavorare con più tranquillità sulle piste effettive.

[df-subtitle]QUESTI GLI 11 DEPISTAGGI[/df-subtitle]

Aspettiamoci quattro colpi importanti, partendo dalla top 11 dei depistaggi: Areola, Navas, Cech, Hakimi, Majoral, Barella, Rudy, Seri, Lobotka, Benzema, Diaz. Di questi e diversi altri nomi ancora che si potrebbero fare, ad oggi la quasi totalità non interessa o c’è stato al massimo un sondaggio.

[df-subtitle]OPERAZIONI POSSIBILI PER LA PORTA ED IL CENTROCAMPO[/df-subtitle]

Per la porta Sirigu è stato espressamente indicato da Ancelotti e il giocatore spingerà per convincere Cairo a lasciarlo andare. Adl vuole anche Meret e non sbaglierebbe, è un gran prospetto e c’è soltanto il problema dell’Udinese che per adesso rifiuta lo scambio di Sepe e vorrebbe monetizzare -prosegue Cammaroto -Circola il nome di Donnarumma, arrivano anche a me questi spifferi e se il Napoli vorrà prenderlo non è un’operazione impossibile da impostare perché i costi verrebbero ammortizzati in 15 anni. Per la mediana i giochi dovrebbero essere chiusi, con un reparto che aggiungerà a Zielinski, Allan, Rog e Diawara i nomi di Ruiz e Badelj. Con il volante viola c’è l’accordo, è virtualmente un altro nuovo acquisto azzurro ma gli è stato detto di pazientare qualche giorno perchè c’è da capire una volta per tutte cosa farà Hamsik.

[df-subtitle]IL SOSTITUTO DI HAMSIK[/df-subtitle]

Il sostituto tattico di Hamsik è Ruiz che verrà annunciato a breve ma il gioco ad incastri prevede nel quantum 6 centrocampisti in rosa e per questo Adl e Giuntoli chiederanno ad Hamsik di arrivare ad un dentro o fuori entro una decina di giorni -rivela Cammaroto – Ancelotti giocava nel suo Milan con un certo Kakà che apriva le difese e vorrebbe un altro fuoriclasse che nel modo di giocare gli somiglia molto.

[df-subtitle]PASTORE  IL GRANDE SOGNO DI ANCELOTTI[/df-subtitle]

Il tecnico ha un grande sogno per il nuovo Napoli, il nome comincia a circolare e allora tanto vale dirlo: Javier Pastore. De Laurentiis stesso considera Pastore – testuali parole – “un genio del calcio”. Simonian lo porterebbe a Napoli di corsa perché cosa significa Napoli per un argentino e viceversa. Non aggiungo altro e attenzione, molta attenzione, agli sviluppi dei prossimi giorni. Davanti Ancelotti punta su Milik, Insigne e Verdi, mentre Younes verrà inserito in qualche operazione e c’è Inglese che piace non poco al tecnico ma anche lui potrebbe finire in uno scambio. Si parla di Belotti che Ancelotti già voleva al Bayern Monaco. Adl metterebbe sul piatti soldi e due o tre contropartite tra cui proprio Inglese ma Cairo per adesso ha alzato un muro -conclude Cammaroto – Lo stesso che i Della Valle hanno alzato per Chiesa, ossessione azzurra mai svanita dai radar.”

Articolo precedenteIl Real Madrid su Courtois. Il Chelsea risponde picche
Articolo successivoBarcellona, restyling a centrocampo. Obiettivo Gundogan, il City dice ‘no’

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui