Calciomercato Milan: la dirigenza rossonera ha stilato l’identikit perfetto per il nuovo numero attaccante: più di uno sguardo a Bergamo.

Il Milan cerca la giocata d’anticipo sulla folta concorrenza in vista della prossima stagione: secondo quanto emerso dall’editoriale redatto dall’esperto di mercato Niccolò Ceccarini per tuttomercatoweb, infatti, la dirigenza rossonera avrebbe puntato il radar verso Bergamo per rinforzare la prima linea.

Nonostante l’inizio scoppiettante di stagione di Olivier Giroud, autore di quattro gol e un assist in campionato in quella che si preannuncia come un’altra stagione da assoluto protagonista, la carta d’identità dell’attaccante transalpino dovrà necessariamente obbligare la società ad investire su un nome futuribile per il reparto avanzato.

Al momento, infatti, complici i continui problemi fisici di Rebic e Origi e la lungodegenza di Zlatan Ibrahimovic,  il trentaseienne francese è costretto agli straordinari per finalizzare un gioco dispendioso come quello attuato da Stefano Pioli. La dirigenza rossonera avrebbe già individuato in Rasmus Hojlund una validissima opzione per il futuro, impressionata dalla forza fisica unita ad una facilità di corsa e fiuto del gol degni di un predestinato.

CALCIOMERCATO MILAN – L’attaccante classe 2003, acquistato nel corso della sessione estiva per ben 17 milioni di euro dal club bergamasco, si sta già ritagliando uno spazio nelle rotazioni effettuate da Giampiero Gasperini segnando un gol nella vittoria esterna di Monza a soli quattro  giorni dal proprio esordio assoluto nel massimo campionato italiano.

 

LEGGI ANCHE:

  1. Milan Maldini: “La nostra storia parla da sola. Giroud un campione” 
  2. Classifica delle squadre europee più seguite
  3. Veretout sulla Roma: “Ultimi mesi difficili. Il Marsiglia…”
  4. Inter Dumfries: “Situazione fastidiosa, vogliamo rialzarci”
  5. Festival dello Sport, Batistuta e Zanetti in famiglia tra Serie A e Argentina
  6. Festival dello Sport, Zeman: “Nessun rimpianto, contento se si gioca bene e si fa emozionare”
Articolo precedenteMilan Maldini: “La nostra storia parla da sola. Giroud un campione”
Articolo successivoClarence Seedorf: “L’italia non è razzista. Il sistema, invece…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui