[df-subtitle]Pavoletti: “Adesso sento il calore. Sono alla seconda stagione a in Sardegna e comincio a legarmi”[/df-subtitle]

Intervistato da “La Gazzetta dello Sport“, Leonardo Pavoletti – bomber del Cagliari e domenica scorsa autore di un doppietta al Sassuoo nel 2-2 finale – ha parlato di questa sua esperienza in rossoblù, senza dimenticare la non molto positiva parentesi a Napoli. I sardi lo hanno acquistato un anno fa per 12 milioni di euro.

Così l’ex Genoa: “Ricordo che inizialmente, dopo la calorosa accoglienza in aeroporto, c’era un po’ di diffidenza. Adesso sento il calore. Sono alla seconda stagione a Cagliari e comincio a legarmi. Domenica a Bergamo sarà dura. Gasperini? Lui è fortissimo. Ha la capacità di vedere il potenziale di ognuno. E quando ti mette in campo vuol dire che sei un trattore“.

Prosegue: “Sarò sempre grato al presidente Giulini per avermi portato a Cagliari. Qui mi hanno dato fiducia e mi hanno aspettato. Mi serviva del tempo per riprendermi dopo le difficoltà riscontrate a Napoli. Maran e il suo staff lavorano benissimo e con loro sono molto felice. E’ importante per me ritrovare quest’ambiente, soprattutto dopo una stagione difficile come quella trascorsa con il Napoli. In azzurro, a volte, non giocavo neanche le partitelle…“.

Infine: “Sarei contento di tornare in Nazionale, lo spero proprio. Vorrebbe dire che sto facendo bene con la squadra. Rappresentare l’Italia è sempre bello“.

Articolo precedenteCagliari, Castro: “Maran mi ha fatto crescere, cura ogni dettaglio. La musica e la Sardegna…”
Articolo successivoNapoli molto sfortunato nei sorteggi di Champions. Se ne parla a NM Live

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui