CAGLIARI MILAN – Il Milan di Stefano Pioli ritrova l’amico Rolando Maran, alla guida un Cagliari che cerca di ritrovare un risultato positivo dopo l’ottimo inizio di stagione ma le ultime giornate di campionato con tre sconfitte consecutive.
Alla Sardegna Arena, davanti al consueto caloroso pubblico e dopo il momento di celebrazione per il centenario dei rossoblù e maglia dedicata indossata oggi, si scende in campo e grande partenza dei padroni di casa che cercano subito con intensità e proiezione offensiva. Nessuna grande occasione nella prima mezz’ora fino ad un colpo di testa di Zlatan Ibrahimovic che per poco non sorprende Olsen, bravo a deviare in angolo.

Si arriva all’intervallo con il risultato giustamente in equilibrio.

La ripresa si apre subito con il vantaggio rossonero: Cagliari sorpreso, un lancio trova Leao in area che prova il tiro, deviato che si insacca alle spalle di Olsen. Al 64′, il raddoppio ospite è firmato da Ibrahimovic che dentro l’area, di precisione firma lo 0-2. Partita in discesa, con il Milan che controlla il resto dell’incontro, non rischiando mai e portando a casa tre punti preziosi. All’82’, annullata una rete ad Ibrahimovic per un colpo di testa in fuorigioco.

Quarta sconfitta di fila per il Cagliari che domenica andrà a Brescia: il Milan, invece, ospiterà l’Udinese.

[df-subtitle]Cagliari-Milan, il tabellino[/df-subtitle]

Cagliari: Olsen; Faragò, Pisacane, Klavan, Pellegrini; Nandez (75′ Ionita), Cigarini, Rog (75′ Castro); Nainggolan, Joao Pedro; Simeone
Allenatore: Rolando Maran
Milan: Donnarumma; Calabria (72′ Conti), Musacchio, Romagnoli, Theo Hernandez; Castillejo, Kessié, Bennacer, Calhanoglu (64′ Bonaventura); Ibrahimovic, Leao (90′ Rebic)
Allenatore: Stefano Pioli
Ammoniti: Cigarini, Pellegrini, Nandez (CAG); Bennacer (MIL)
Arbitro: Rosario Abisso di Palermo
OLTRE A “CAGLIARI – MILAN…”, LEGGI, ANCHE, AD ESEMPIO:
Articolo precedenteMilan Begovic come vice Donnarumma? La situazione
Articolo successivoVerona, Juric: “Genoa cambiato, solite difficoltà, contento di come giochiamo. Il mercato…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui