CAGLIARI MILAN IBRAHIMOVIC MARAN PIOLI – Rolando Maran e Stefano Pioli, mister di Cagliari e Milan hanno commentato ai microfoni Sky Sport la gara vinta dai rossoneri per due a zero. Di seguito, le loro dichiarazioni precedute da quelle di Zlatan Ibrahimovic a fine gara.
Ibrahimovic:Per un attaccante è importante provare a stare davanti alla porta, ogni tanto entra. Importante che mi senta bene, poi i gol arrivano. Ho sbagliato qualche pallone ma serve giocare per trovare la forma. Mi sento bene, il mister pensa alla mia età ma non c’è problema, il cervello è sempre uguale ma il fisico deve seguire. Oggi è la seconda partita, tre punti, speriamo di continuare. Bisogna lavorare, quando lo fai ti torna tutto. Rinnovo? Devo vincere il campionato e mi sembra difficile“.
Maran: Un primo tempo fatto con intensità giusta, alla pari, giocato da parte nostra sicuramente meglio rispetto agli avversari. In trenta secondi poi abbiamo concesso gol ed è diventato tutto più difficile e questo va a condizionare la gara: dopo l’episodio non abbiamo ritrovato lo stesso ritmo del primo tempo. E’ un momento negativo e influisce anche sulla fluidità e quello che vuoi mettere in campo. Stiamo concedendo troppo e questo condiziona le gare. In momenti come questi devi essere bravo anche nelle cose normali a non sbagliare nulla, invece abbiamo preso due gol da calci piazzati a metà campo. Non possiamo concedere questo, dobbiamo lavorare e devo trovare il modo affinché questo non accada più. Confidavo si fosse già capito, non siamo riusciti a mettere in pratica quelli che erano i nostri presupposti. Dopo la partita con la Lazio forse ci sono state delle scorie e stanno condizionando, però dobbiamo togliercelo dalla testa. Ci sta in un campionato un momento di flessione o di insicurezza che ti porta a far le cose con più timore e meno attenzione. La classifica ce la siamo guadagnati sul campo e quello che stiamo facendo ora non la rispecchia“.
Pioli: Oggi abbiamo messo in campo una prestazione diversa dalle ultime, siamo stati più efficaci, più concreti. Chiaro che la presenza di Zlatan ci dà un punto di riferimento importante, servirà ancora tempo però la vittoria è sicuramente meritata contro un avversario e un campo difficile. Lui si è posto con grande intelligenza, non può solo che crescere: ha bisogno di giocatori di gamba, sono situazioni che abbiamo iniziato a provare ma la squadra ha dimostrato voglia di giocare e soffrire insieme. Ci aspetta un girone di ritorno importante per il nostro futuro. Ibrahimovic era pronto alla prima telefonata che gli ho fatto, lavorando come sta facendo, farà tanto bene a questa squadra. Un professionista incredibile, le caratteristiche per far bene insieme a Lao che va in profondità ci sono. Piatek è più prima punta e svaria meno, dipende da partita a partita, dagli avversari e dalle situazioni. Paquetà? Sta lavorando bene, ho fatto scelte diverse per avere una squadra equilibrata per questo sistema di gioco“.
Nel prossimo turno, il Cagliari andrà a Brescia mentre il Milan ospiterà l’Udinese.
OLTRE A “Cagliari – Milan: Ibrahimovic, Maran e Pioli nelle dichiarazioni post gara” LEGGI, ANCHE, AD ESEMPIO:
Articolo precedenteSandro Mazzola: “Non crescevo, la tragedia di Superga mi ha cambiato”
Articolo successivoNapoli, ufficiale Demme dal Lipsia: è lui il primo acquisto

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui