CAGLIARI MARANRolando Maran, tecnico del Cagliari ha parlato in conferenza stampa alla vigilia dell’impegno casalingo di Coppa Italia contro il suo ex ChievoVerona. Queste le sue parole:

Dobbiamo essere pronti, dobbiamo avere la voglia giusta e questo lo vedo in allenamento ogni settimana. C’è l’emozione di ripartire, tante novità e anche i nuovi hanno contagiato l’ambiente. Parte una stagione dove vogliamo essere protagonista“.

Le possibili difficoltà contro il Chievo:  “Affrontiamo una squadra che ha giocatori che conoscono bene la Serie A, verranno con motivazioni grandi. Dobbiamo essere bravi ad avere la testa giusta e affrontarli con la testa di chi sa quello che vuole. Abbiamo fatto un mese impegnativo, ora stiamo smaltendo i carichi, sono convinto che siamo a buon punto“.

La crescita del gruppo rossoblù: “Importante arrivassero giocatori motivati che potevano fare il salto di qualità. Sono arrivati a preparazione iniziata e siamo un pò cantiere aperto. Dobbiamo lavorare, siamo ancora in fase di costruzione come blocco di squadra. Abbiamo la possibilità di lavorare su del materiale umano notevole“.

Maran vuole fare delle prove:Questa rosa mi offre ampie soluzioni, anche questa gara potrà essere usata per provarne varie che possono essere utili. Sono arrivati giocati utili, di volta in volta valuterò. Scegliere una cosa in maniera definitiva ora sarebbe un errore“.

Su Radja Nainggolan: “Ha la capacità di interpretare i ruoli alla grande, lo ha dimostrato in carriera e anche ora, interpretando bene qualsiasi cosa. Può darsi parta da regista dietro la difesa ma definirlo in un ruolo sarebbe troppo poco“.

Su Nandez:Ha fatto veramente pochi allenamenti, tattici solo tre. Deve conoscere i compagni, quello che gli si chiede. Può dare un grosso contributo, con giocatori di alto livello è più facile l’inserimento. Si pone nella maniera giusta, molto solare, molto socievole ed è già entrato nel gruppo. Lo metterò in campo, vediamo se dall’inizio o a gara in corsa“.

Maran è consapevole dei riflettori sui suoi: “Sono stati fatti investimenti importanti, la voglia di fare un campionato dove possiamo divertirci, le ambizioni devono andare di pari in passo con le prove in campo. Le partite dobbiamo affrontarle come delle finali, toglierci delle soddisfazioni e mettere un grande DNA in campo. La rosa è competitiva, non bisogna nascondersi“.

Messaggio ai tifosi: “E’ chiaro, dobbiamo percorrere tanta strada insieme. Rappresentiamo un popolo, sentiamo la responsabilità e vogliamo dare tante soddisfazioni. Dobbiamo essere uniti in questo percorso dall’inizio alla fine“.

 

LEGGI, AD ESEMPIO, ANCHE:

Chievo, Marcolini pre Coppa Italia: “A Cagliari chi penso rimanga, Maran allenatore importante”

Svolta Icardi Napoli: l’affare sarebbe già definito, manca solo il “sì” dell’argentino

Dzeko rinnova con la Roma: ogni tanto una storia d’amore

Mercato Inter: sfumato Dzeko, ecco la lista per il casting degli attaccanti

Torino, Sirigu: “Abbiamo entusiasmo, contro il Wolverhampton…”

Articolo precedenteVerona, Juric pre Cremonese: “Voglio identità e una bella prova. Mercato? Si sta facendo il possibile”
Articolo successivoBalotelli-Brescia: è fatta! A breva la firma per un anno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui