CAGLIARI MARANRolando Maran, tecnico del Cagliari ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match casalingo contro l’Inter. Queste le sue dichiarazioni principali, partendo dall’infortunio di Pavoletti:

Sapete cosa rappresenta per questa squadra, ha determinate caratteristiche e andando sui numeri, siamo stati quelli che hanno fatto più cross in Serie A lo scorso turno. Mi dispiace per lui, si somma all’infortunio di Alessio Cragno. Si sono aggiunti due ragazzi nuovi, Simeone ed Olsen, possono dare una mano per le loro caratteristiche e il loro entusiasmo. C’è da lavorare, in un impianto collaudato c’è da metter dentro tanta roba e dobbiamo preparare le gare nel migliore dei modi“.

L’Inter: “Ovvio per il morale è importante fare una grande gara, dobbiamo mettere in campo l’aggressività, quel cuore e quell’anima che al di là del risultato ti lascia l’aver costruito qualcosa. L’Inter è cambiata moltissimo nel modo di interpretare le partite con l’arrivo di Conte, ha migliorato il suo valore. Sarà fra le tre protagoniste del campionato“.

Su Rog:Fra i nuovi era quello che si è inserito con più tempo, è quello un po’ più avanti, è già entrato nei nostri meccanismi“.

Il ruolo di Nainggolan:Ci sono tante novità fra infortuni e recuperi, mi tengo fino a domani mattina la possibilità di decidere. Lui ha vissuto la settimana in maniera serena, non deve dimostrare nulla. E’ stato uno degli artefici per la Champions dell’Inter“.

Il ritorno di Barella:Figlio di questa terra, giusto riabbracciarlo. So come sentiva questa maglia ed è figlio di questa maglia“.

Qui, il video della conferenza pubblicato dai canali ufficiali rossoblù.

www.europacalcio.it

Articolo precedenteMercato Serie A, tutte le ufficialità delle ultime ore
Articolo successivoInter, Conte: “Entusiasmo va gestito, con il Cagliari gara tosta”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui