Claudio Ranieri, tecnico del Cagliari, ha annunciato l’addio al club e al mondo del calcio: Ivan Juric possibile nuovo obiettivo del club

L’ultima, grande, impresa di una carriera costellata da miracoli sportivi e imprese che resteranno indelebili nella storia del calcio come, ad esempio, quella compiuta con il Leicester, in Premier League. Claudio Ranieri, dopo aver condotto il Cagliari da una storica promozione in Serie A, nel corso della passata stagione, è riuscito nell’intento di far riemergere il club dalla zona retrocessione, salvandolo con una partita d’anticipo rispetto alla fine del campionato. La partita contro la Fiorentina, in programma domani, rappresenterà una sorta di passerella per un allenatore che ha notevolmente contribuito a elevare il livello morale di uno sport con la propria signorilità.

Il Cagliari, suo malgrado, dovrà necessariamente voltare pagina e portare a termine il non semplice compito designare il sostituto dell’ex allenatore della Roma, con Ivan Juric primo della lista. Il tecnico del Torino parteciperà al gran valzer delle panchine previsto per giugno, complice la scadenza contrattuale e il progetto a fine corsa con la società granata. Scartata l’ipotesi Vanoli, allenatore del Venezia che appare proprio a un passo dalla panchina del Toro per l’immediato futuro, il club sardo potrebbe sondare il terreno per Juric, le cui possibilità di permanenza in Italia sono elevate. A riportare l’interessante indiscrezione di mercato è Gianluca Di Marzio.

Oltre all’articolo: “Cagliari-Fiorentina, il congedo di Ranieri: Juric tra i papabili sostituti”, leggi anche:

  1. Dalla Spagna: Inter, su Satriano ci sono Betis e Valencia
  2. Palladino, la Juventus per chiudere il cerchio magico: la Fiorentina in testa
  3. Juve, Fagioli: “Sette mesi di sofferenza e attesa. Ora…”
  4. Roma, accordo con Nandez: firmerà un triennale
  5. Dalla Germania: il Bayern si inserisce per Xavi Simons
  6. Toni Kroos annuncia il ritiro: “La mia carriera finirà dopo gli Europei”
Articolo precedenteL’Inter va al fondo Oaktree
Articolo successivoRaspadori: “Devo molto a Mister De Zerbi. Quella rete alla Juventus…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui