Premier League, weekend di sorprese: Guardiola perde in casa col Palace. Klopp fermato dalle Seagulls

Il campionato inglese non è solo spettacolare, ma quest’anno più che mai è anche imprevedibile. Ne sono esempio il West Ham, che dopo 10 giornate è ancora saldo al quarto posto in classifica, e il Tottenham, che, dopo un brutto inizio, ha appena esonerato Espirito Santo accogliendo Conte.

E infatti, anche questa decima giornata ha riservato sorprese. Partiamo proprio dagli Spurs e dalla loro gara contro il Manchester United. I Red Devils arrivavano dal pesantissimo 0-5 contro il Liverpool, ma anche la squadra londinese era (ed è) da un po’ che non vive un buon momento. Le ultime tre partite, prima di quella con lo United, raccontavano una vittoria di misura in Coppa di Lega contro il Burnley e due sconfitte con Vitesse e West Ham. Il campo ha dato ragione agli uomini di Solskjaer, che hanno dato un forte segnale all’ambiente con un secco 3-0, dominando al London Stadium e sentenziando l’esonero di Nuno Espirito Santo.

Nel frattempo, dall’altra parte di Manchester il City di Guardiola affronta all’Etihad il Crystal Palace, che in superiorità numerica per tutto il secondo tempo riesce ad imporsi per 2-0. E sabato prossimo c’è il derby con lo United. Chi riuscirà a portarlo a casa?

IL WEEKEND DI PREMIER LEAGUE: LA DECIMA GIORNATA

Con la sconfitta di sabato, i Citizens non hanno potuto approfittare del passo falso del Liverpool, fermato dal sorprendente Brighton che in questo campionato ha già totalizzato 16 punti, più di Everton, Tottenham e Leicester, per esempio. I Reds erano riusciti ad andare sul 2-0 grazie a Mané ed Henderson, ma le Seagulls hanno poi meritatamente pareggiato i conti con le reti di Mwepu e Trossard.

Così la squadra di Klopp si trova costretta ad inseguire il Chelsea, che la stacca di 3 punti grazie alla vittoria sul Newcastle. Mentre le Magpies proseguono il loro tremendo campionato, con i soli 4 punti conquistati e la ricerca di un nuovo allenatore, i Blues vincono per la quarta volta consecutiva in Premier League e si mantengono saldi in vetta. Lo 0-3 è maturato solo nel secondo tempo, quando in 16 minuti hanno chiuso la partita con la doppietta di Reece James e il rigore trasformato da Jorginho.

Senza troppo clamore, intanto, l’Arsenal ha ottenuto il quinto risultato utile consecutivo battendo per 2-0 il Leicester e adesso è a ridosso della zona Champions, a 3 lunghezze dal West Ham. La squadra di Arteta (anche complice il cambio di modulo) sembra aver trovato la quadra giusta per il prosieguo della stagione. E’ l’anno giusto per tornare in Europa?

Il weekend di Premier League

Per quel che riguarda le zone basse della classifica, continua il profondo rosso del Norwich, che in Premier ha segnato appena 3 reti subendone 22 in 10 partite. E la media punti attuale li porterebbe a retrocedere matematicamente di qui a solo qualche mese.

Qui tutti i risultati della decima giornata:

Leicester – Arsenal 0-2

Watford – Southampton 0-1

Liverpool – Brighton 2-2

Newcastle – Chelsea 0-3

Manchester City – Crystal Palace 0-2

Burnley – Brentford 3-1

Tottenham – Manchester United 0-3

Norwich – Leeds 1-2

Aston Villa – West Ham 1-4

Wolverhampton – Everton 2-1

LEGGI ANCHE:

Cagliari, Giulini: “Rosa non da ultimo posto, inaccettabile. Lavoro e umiltà”

Bologna-Cagliari chiude la 11a di Serie A: festeggiano i rossoblù di casa

Stop per Aguero: 3 mesi lontano dai campi per l’aritmia cardiaca

 

Articolo precedenteTottenham, Conte nuovo manager: “Entusiasmo e determinazione, scelto con convinzione”
Articolo successivoMilan-Porto, Pioli: “Meritiamo di più, cerchiamo con una grande prova di regalarci una bella serata”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui