BRESCIA CELLINO BALOTELLI – Contattato da “Telelombardia“, il presidente del Brescia Massimo Cellino ha parlato di Mario Balotelli, che con le “rondinelle” vive sempre più da separato in casa. L’attaccante è sempre più vicino a lasciare il club. Arrivato la scorsa estate da svincolato dopo l’ultima esperienza all’Olympique Marsiglia, Balotelli ha collezionato 19 presenze e 5 gol da settembre a marzo.

Per il centravanti si è trattato di un ritorno in Italia. L’ultima annata in Serie A era stata quella al Milan nel 2015/2016.

Così il massimo dirigente: “Innanzitutto i tribunali cerco sempre di evitarli… Forse il problema Balotelli è anche ingigantito. Mario è un ragazzo particolare ed è anche scontato che con la testa non sia più con noi, niente di diverso da come è sempre stato“.

BRESCIA CELLINO BALOTELLI – Prosegue: “Perché non ha reso? C’entra anche la sua gestione specie all’inizio quando c’era Corini che gli voleva bene ed è stato anche un po’ viziato. Ad esempio venivano accettati un po’ dei suoi ritardi. È sbagliato imputare tutto solo a Mario, però la delusione c’è e forse c’è anche da parte sua”. E ancora: “Gli volevo bene, speravo che l’aria di casa e la voglia di Nazionale lo facessero andare bene. Siamo tutti delusi“.

Articolo precedenteAldo Spinelli: “Serie A deve ripartire, molti club hanno già speso”
Articolo successivoEverton presidente Gremio: “Nessuna proposta dal Napoli”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui