spot_img
HomeSerieAJuventusBonucci si confessa: "il mio amore per la Juve non si può...

Bonucci si confessa: “il mio amore per la Juve non si può spiegare…”

-

Bonucci si confessa – Leonardo Bonucci, difensore e bandiera della Juventus, ha parlato ai microfoni di “Supertele“, trasmissione condotta su “Dazn” da Pierluigi Pardo. Il centrale bianconero ha trattato moltissimi temi: dal suo amore incondizionato per il club piemontese, alla parentesi di un anno tra le fila del Milan, fino a Dusan Vlahovic e la corsa Scudetto.

Bonucci si confessa – Ecco le sue dichiarazioni:

Vivere da fuori alcune partite importanti come il Villarreal o il playoff con l’Italia è stata molto dura, è il rammarico più grande dell’anno. Ma ora sto bene e voglio chiudere la stagione alla grande. 

C’è rammarico perché abbiamo perso punti per strada, che con il senno del poi oggi ci avrebbero permesso di lottare per lo scudetto – ha proseguito Bonucci -. Abbiamo sbagliato qualcosa e dobbiamo trarne insegnamento. Speriamo nella prossima stagione di fare qualcosa di più in Italia e in Europa”. 

Sull’anno al Milan: “La Juventus per me arriva prima di tutto, quella scelta fu dettata da motivi di rabbia e frustrazione, che sono stati poi cancellati. Dagli errori si impara e oggi sono contento di essere un esempio per i più giovani con questa maglia e spero di esserlo per almeno altri due anni avendo il contratto fino al 2024.

Qualche parola, poi, sul fuoriclasse serbo della Juventus Dusan Vlahovic: Dusan deve capire che deve giocare con meno frenesia quando ha la palla tra i piedi. Gli viene chiesto di tenere palla per farci salire deve capire cosa fare in queste situazioni. Il suo arrivo ci ha dato peso e tanto entusiasmo e ha tolto responsabilità ad altri che ne hanno avuto beneficio“.


Sul gioco:
A tutti farebbe piacere fare partite con l’80% di possesso e divertirsi, ma a volte conta solo il risultato. Ci vorrebbe il giusto mix, a volte riesce altre no. Quest’anno abbiamo fatto fatica in alcune partite portando a casa punti e giocato bene in altre senza vincere“. Sullo Scudetto, infine: “Guardando il calendario, credo possa vincerlo l’Inter, che ha partite più abbordabili; ma questo campionato è stato già caratterizzato da grandi sorprese. E’ una corsa scudetto molto bella: peccato non esserci, ma ce la godiamo da spettatori“.

LEGGI ANCHE:

  1. Rinnovo Veloso, Verona ancora nel futuro del centrocampista portoghese
  2. Inter-Verona, Tudor: “Motivazioni massime, proviamo a fare una bella gara”
  3. Verona, Simeone: “Qui per fermarmi, ambiente stupendo. Il mister ha tanti meriti”
  4. Ribery: “Importante la passione, poi vediamo. Champions, Vlahovic…”
  5. Verona a forza quattro, battuta l’Udinese: l’analisi dal Bentegodi
  6. Inter-Milan, Pioli: “Importanti i duelli, Giroud di livello internazionale. Hernandez, Kessie, Ibra…”
  7. Torino, Bremer rinnova: brasiliano grato al mondo granata
  8. Juventus, Vlahovic: “Grazie Fiorentina. Qui scelta facile, combattere, vincere, non mollare”
  9. Everton, Lampard nuovo manager, ufficiale. Info e prime parole
  10. Napoli-Spalletti, il comunicato del club azzurro

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Must Read

Udinese, Deulofeu: “La mia testa è qui, non penso al domani”

0
L'attaccante dell'Udinese Gerard Deulofeu ha rilasciato delle dichiarazioni importanti sul suo futuro poco prima della gara persa dai bianconeri contro il Milan. UDINESE, DEULOFEU: "LA...