Giacomo Bonaventura escluso dall’Europeo. Il suo nome, infatti, non rientra nella lista dei pre-convocati della Nazionale italiana di Spalletti per l’Europeo.

Enzo Raiola, procuratore di Bonaventura, è rimasto esterrefatto da questa esclusione ed ha espresso tutta la sua amarezza in un’intervista rilasciata a Tuttosport, alludendo a motivazioni che non sono propriamente tecniche.

Raiola si è cosi espresso: “È una doccia gelata per l’annata di Jack e i risultati ottenuti dalla Fiorentina. Ha fatto bene a livello personale, alle spalle ha una grande carriera, si è ripetuto con otto reti in stagione e tra poco disputerà un’altra finale europea. Io resto tifoso dell’Italia e spero che gli azzurri possano vincere il torneo, ma è inspiegabile che Jack non faccia parte della spedizione azzurra“.

Riguardo la scelta di Spalletti, ha detto: “Non riesco a decifrarla. Secondo me l’esperienza di Bonaventura sarebbe stata importante, come le sue qualità. Reputo il ct una persona di livello, sono però convinto che la decisione di non convocarlo non sia tutta e solo frutto della sua unica volontà. Magari sbaglio, ma resta un mio pensiero. Non voglio entrare nel merito, resta una mia idea. Però conoscendo l’umanità di Spalletti e il grande allenatore che è, mi sembra proprio strana questa non convocazione di Bonaventura. Poi non voglio menzionare altre situazioni e chi sia stato chiamato al suo posto”.

L’agente di Bonaventura, poi, ritorna anche sulla questione Juventus e sull’interesse mostrato dai bianconeri nei confronti del calciatore: “Sì, esisteva questa possibilità. Poi abbiamo stretto un patto con la Fiorentina per rimanere almeno sino a fine stagione. Ci rivedremo dopo la finale di Conference League e decideremo tranquillamente il futuro. Gli auguro di conquistare un meritato trionfo europeo. Negli ultimi mesi è mancato Joe Barone, un avvenimento che ha scosso tutti. Quando Jack era stato in nazionale negli Usa, era rimasto qualche giorno in più lì per commemorare una persona alla quale teneva molto. Sa, era stato lui a volerlo fortemente a Firenze“.

Raiola ha, infine, fatto parola della reazione del calciatore della viola alla mancata convocazione in Nazionale. Bonaventura escluso dall’Europeo, ha reagito così: “Era esterrefatto. Poi lui è un ragazzo talmente intelligente e capace che ha già disputato una grande partita con la Fiorentina contro il Cagliari. Ha dimostrato di essere un campione, azzerando in quei 90’ la grande delusione subita. Parliamo di un professionista al 100%, uno che eccelle sia in campo, che fuori”.

Articolo precedenteSassuolo in Serie B, Enzo Raiola si esprime sul futuro di Pinamonti
Articolo successivoUFFICIALE Rooney nuovo allenatore del Plymouth Argyle

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui