Marco Di Vaio, ex centravanti e capitano del Bologna, oggi Direttore Sportivo dei felsinei, ha svelato i segreti di un grande progetto

Non tende ad assestarsi il volo del Bologna, a tre punti dal quarto posto occupato dal Napoli e in piena lotta per le zone europee nonostante un calendario intriso di ostacoli. La sfida casalinga in programma lunedì, contro il Torino, offrirà la chance ai felsinei di incrementare un bottino di punti che sta fedelmente rispecchiando le ottime impressioni destate nella passata stagione. La squadra di Thiago Motta gioca un calcio offensivo, propositivo, bello da vedere e che non tende a snaturarsi malgrado debba confrontarsi con corazzate più attrezzate.

I segreti di un nuovo progetto a vocazione europea, frutto di un lavoro condiviso ed esaltato dalle ottime qualità dimostrate dal tecnico italo-brasiliano, capace di plasmare una squadra giovane ma già molto competitiva, sono stati rivelati da Marco Di Vaio, dirigente e artefice, al pari di Sartori, del grande volo dei felsinei. Intervistato ai microfoni di tuttomercatoweb, il Direttore Sportivo ha dichiarato:

“I ragazzi sono consapevoli di essere forti, di poter dare filo da torcere a chiunque. Grazie alle idee di Motta, questa squadra può dire la propria contro le grandi: c’è un grande potenziale, dettato anche da un mercato importante, con giovani di qualità e con voglia di dimostrare di poter impensierire chiunque. Culliamo tanti sogni, ma devono anche essere richiamati da una seconda parte di campionato sulla falsariga della prima”.

Bologna, una grande realtà con vocazione europea: parla di Di Vaio

“Vogliamo crescere sempre di più per comprendere dove vogliamo arrivare. Per quanto riguarda Motta, conoscevamo il suo potenziale dai tempi di Genova e La Spezia: abbiamo tentato di mettergli a disposizione una squadra quanto più vicina possibile alle sue idee. Abbiamo intenzione di rinnovare il contratto del Mister e proseguire con questo progetto, l’abbiamo ribadito anche al suo agente. Al momento opportuno, cercheremo un accordo per il rinnovo”.

“Sta riuscendo ad esaltare le qualità di tantissimi calciatori giovani, tra cui Zirkzee, un centravanti dal talento incredibile e con l’attitudine necessaria per segnare ancora più gol e diventare ancora più forte. Non vogliamo privarci di lui, nel modo più assoluto. Deve proseguire su questa strada e restare un punto di riferimento per i comapagni”.

Articolo precedenteMilan-Fiorentina, Pioli: “Talento non ha età, dimostriamo di essere competitivi”
Articolo successivoAgente Lautaro sul rinnovo: “Non ci saranno problemi con l’Inter”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui