BOLOGNA INTERVISTA SORIANO – Roberto Soriano, trequartista e capitano del Bologna, ha rilasciato una lunga intervista a “DAZN“.

Queste alcune dichiarazioni del giocatore rossoblu: “Mi piace fare il capitano, cerco di dare tutto quello che ho alla squadra e alla società. So comunque che ci sono tanti altri ragazzi con esperienza e carattere, con cui ci dividiamo questo compito. Ci sono giocatori provenienti da posti diversi, io stesso mi faccio capire con tre-quattro lingue. So bene cosa significa per uno straniero arrivare in un Paese dove non conosci la lingua, ci sono passato: voglio che si sentano subito in una famiglia“.

BOLOGNA INTERVISTA SORIANO

BOLOGNA INTERVISTA SORIANO – Prosegue: “Per la mia carriera la Germania mi ha aiutato e devo dire che non ho mai sentito tanto la mancanza dell’Italia: lì avevo tanti amici italiani, in casa parlavamo soltanto il dialetto campano. All’inizio facevo fatica a parlare in perfetto italiano. Con gli arbitri a volte mi scappa qualche parola in campano o in tedesco quando sono nervoso. Con Arnautovic comunico in tedesco, soprattutto quando c’è qualche punizione dal limite, così gli avversari non capiscono il modo con cui vogliamo calciarla“.

Poi: “Mihajlovic? Fino a quel punto lì non avevo giocato sempre con continuità e quindi è importante per un giovane avere un allenatore che concede tutta questa fiducia, si ha la possibilità di sbagliare. Mi ha aiutato molto. Ricordo il primo allenamento, abbiamo fatto una partitella dove avevo giocato veramente bene e lui mi ha detto: ‘Se giochi libero come oggi sarai uno dei miei titolari’. Per un ragazzo è bello sentirsi dire queste cose da un mister come Sinisa, sicuramente ha dato una bella spinta alla mia carriera“.

Infine: “Una partita che vorrei cancellare? Bologna-Frosinone. Il mio idolo da bambino? Non ne avevo uno in particolare, anche se Ronaldo il ‘Fenomeno’ lo seguivo tanto“.

 

LEGGI ANCHE:

Articolo precedenteSampdoria Ihattaren, dall’Olanda: l’avventura è già ai titoli di coda
Articolo successivoTorino parole Mandragora: “Contento di tornare a Napoli, sulla partita…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui