BOLOGNA CROTONE – La Serie A sta manifestando chiaramente quali sono i valori al vertice della graduatoria. Quest’anno il Milan si è aggiunto di diritto alla corsa per lo scudetto, mentre il Napoli sembra leggermente più avvantaggiato rispetto a Lazio e Atalanta, impegnate in Champions League.

La Juventus deve ancora trovare la sua nuova dimensione e sposare in toto la filosofia di gioco di Pirlo, che ha appena cominciato la sua vita da allenatore. Anche le formazioni meno blasonate del campionato, però, stanno regalando parecchie emozioni di questi tempi. Soprattutto, stanno sfornando diversi giocatori interessanti, come nel caso del Bologna, guidato ancora da Sinisa Mihajlovic.

I felsinei hanno già ottenuto due salvezze consecutive con l’attuale tecnico e sono pienamente soddisfatti del suo operato. Niente Europa per il momento. Quest’estate il Bologna aveva provato a toccare il cielo con un dito corteggiando a lungo Zlatan Ibrahimovic, che però, alla fine, ha rinnovato con il Milan.

Alcuni dei giocatori rossoblù hanno attirato persino l’attenzione del ct azzurro Roberto Mancini: si tratta di Riccardo Orsolini e di Roberto Soriano, che stanno vivendo un buon momento. Anche Palacio e Barrow, però, possono essere temibili. La vera pecca degli emiliani risiede nella difesa, che subisce goal spesso e volentieri. Un vero peccato per una compagine che con i mezzi tecnici a disposizione potrebbe seriamente volare molto più in alto.

Domenica 29 novembre il Bologna se la dovrà vedere con un’avversaria che condivide gli stessi colori sociali. Il Crotone sarà di scena al Dall’Ara nella speranza di riuscire a risalire dai bassifondi della classifica. La difesa dei calabresi è tra le peggiori del campionato, ma è anche la scarsa vena realizzativa a destare preoccupazioni. Le quote scommesse calcio non possono non vedere i padroni di casa favoriti per questa volta. La vittoria è d’obbligo.

Il Crotone non annovera di certo grandi campioni. Tuttavia, può contare su un certo Simy balzato agli onori delle cronache per un goal in rovesciata contro la Juventus, alla quale ha segnato anche qualche settimana fa. Sarà lui, quindi, a lanciare il guanto di sfida a Rodrigo Palacio.

In palio ci sono 3 punti d’oro, una vittoria che scotta per quanto riguarda la salvezza. Sembra infatti che anche quest’anno le due formazioni non potranno alzare l’asticella degli obiettivi stagionali.

Il Crotone, neopromosso, ha assaggiato già la Serie A di recente. Il suo rendimento, comunque, è sempre stato fortemente altalenante. I calabresi non vincono in trasferta dallo scorso 24 luglio, contro il Livorno, in Serie B. Va da sé che pensare di fare risultato contro il Bologna, con tutte queste premesse, appare ancora più difficile.

Per i felsinei è una vera e propria occasione d’oro per mettere fieno in cascina. Molti giocatori aspettano proprio queste partite per avvicinarsi a una sorta di consacrazione, considerando che contro le big è assai raro riuscire in un’impresa.

Bologna Crotone non sarà un match di cartello, ma si presenta comunque come una sfida da non sottovalutare. Da una parte Sinisa Mihajlovic, dall’altra Giovanni Stroppa. Due allenatori che hanno conosciuto percorsi diversi e alla fine si sono ritrovati a condurre squadre che sono continuamente alla ricerca di un riscatto. Chi vincerà?

Articolo precedenteMilan, situazione rinnovo Donnarumma: il punto sulla trattativa
Articolo successivoAtalanta Lammers: “non sono soddisfatto, voglio giocare e segnare di più”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui