Boga-Atalanta: l’ultima prestazione dell’ivoriano avrebbe convinto la società a puntare ancora sulle sue qualità tecniche

Potrebbe essere riscoppiato, in una fredda serata di Bologna, l’amore tra Jeremie Boga e la Dea bergamasca. L’ottima prestazione fornita allo stadio Dall’Ara dal trequartista ivoriano, che ha letteralmente spaccato il match con due assist dal momento in cui ha fatto ingresso in campo, potrebbe aver cambiato una sorta che pareva ormai scritta. Dopo le precedenti sei presenze in Serie A, a dimostrazione di un rapporto con Mister Gasperini mai definitivamente decollato dal punto di vista tecnico, la prestazione dell’ultimo turno potrebbe restituire fiducia e minuti al talento classe 1997.

Secondo quanto appreso da La Gazzetta dello Sport, in edicola stamane, l’Atalanta avrebbe deciso di togliere Boga dal mercato in relazione anche della partenza di Ruslan Malinovskiy da Bergamo, in direzione Marsiglia. Nei numerosi impegni ravvicinati che attendono la Dea, Jeremie Boga dovrebbe trovare sempre più spazio, a meno di clamorose offerte provenienti dall’estero. Il timido approccio della Fiorentina, infatti, non pare aver sortito alcun effetto, al netto dell’evolversi della situazione Nico Gonzalez per i viola. Solo in quel caso, infatti, la società gigliata potrebbe presentarsi al cospetto della Dea con un’offerta in grado di far vacillare le resistenze di Percassi. Allo scoccare del primo anno in maglia nerazzurra, dunque, l’attaccante ivoriano potrebbe aver definitivamente trovato la chiave per mettere in mostra tutte le proprie qualità anche a Bergamo.

Oltre all’articolo: “Boga-Atalanta, torna il sereno: ivoriano tolto dal mercato”, leggi anche: 

  1. Napoli-Juventus, Spalletti: “Quarto posto non li soddisfa, il palmares di Allegri…”
  2. Napoli-Juventus, Allegri: “Più importante per loro, noi profilo basso. Spalletti maestro”
  3. Cagliari, Ranieri: “Tutti mi aspettavano, abbandonato l’egoismo e paura di rovinare”
  4. Atalanta, Percassi: “Continuiamo ad investire su stadio, squadra e giovani”
  5. Jorginho: “Dura senza Mondiale ma che finale. Sorpreso dal Newcastle, non dall’Arsenal. Potter…”
  6. Verona, Setti-Sogliano-Marroccu: “Insieme per il bene Hellas, cerchiamo impresa”

Articolo precedenteInter-Verona, Inzaghi: “Bisogno dell’intera rosa, corsa e determinazione”
Articolo successivoSanabria: tra Spezia e Fiorentina, spunta una terza pretendente

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui