spot_img
HomeSerieANapoliBergonzi, Ciaschini, Alemao e De Martino a Marte Sport Live sul Napoli,...

Bergonzi, Ciaschini, Alemao e De Martino a Marte Sport Live sul Napoli, sugli arbitri e su altro

-

[df-subtitle]Ciaschini: “Ho lavorato  con Ancelotti fino al Bayern Monaco e quest’anno, a Napoli, ci ha abituato ai cambiamenti in corsa. Non si può più parlare di albero di Natale, ci sono tante varianti come l’accentramento di Insigne”[/df-subtitle]

Bergonzi, Ciaschini, Alemao e De Martino sono intervenuti a Marte Sport Live sul Napoli, su Ancelotti, sulla ristrutturazione dello stadio San Paolo per le Universiadi, sugli arbitri e su altri argomenti.

Questi i loro pareri riportati da EuropaCalcio.it:

[df-subtitle]Bergonzi: “Le ammonizioni per le proteste arbitrali? Alcune regole già ci sono, vanno applicate”[/df-subtitle]

Mauro Bergonzi:  “Le ammonizioni per i capannelli intorno all’arbitro c’era anche ai miei tempi. Finora è stata applicata difficilmente, ma la colpa è dei giocatori. Vedremo cosa accadrà adesso. La sospensione delle gare per i cori discriminatori c’è dai tempi di Collina.

E’ tutto già in essere e regolamentato, gli arbitri devono applicare le norme. Quando l’arbitro ascolta i primi cori, bisogna segnalare tramite il quarto uomo la problematica in modo che poi allo stadio ci sia l’annuncio sulla sospensione temporanea della partita.

Se la situazione persiste, l’arbitro ha la facoltà assoluta di sospendere la gara in maniera temporanea. Per chiuderla definitivamente bisogna consultarsi con il responsabile della sicurezza all’interno dello stadio, altrimenti si rischiano altri problemi di ordine pubblico”.

[df-subtitle]Ciaschini: “Ancelotti ormai ha superato il famoso albero di Natale. Turnover necessario per sfruttare tutta la rosa”[/df-subtitle]

Giorgio Ciaschini: “Ho lavorato  con Ancelotti fino al Bayern Monaco e quest’anno ci ha abituato ai cambiamenti in corsa. Non si può più parlare di albero di Natale, ci sono tante varianti come l’accentramento di Insigne.

La copertura delle fasce può avvenire con il 4-3-3 oppure con il 4-2-3-1. Ancelotti sta puntando su Insigne e Mertens che danno grande imprevedibilità. Cambia molto perché ha giocatori di livello medio-alto, tranne alcuni come Insigne, Koulibaly e Mertens, e quindi ha bisogno di sfruttare tutta la rosa.

Lo Scudetto? Inizialmente la scelta di Carlo di venire a Napoli è stata presa come un ripiego. Non è affatto così, parliamo di un grande allenatore e vuole ottenere il meglio per conquistare grandi obiettivi. Poi ovviamente dipende pure dai giocatori, dovranno dare il massimo”.

[df-subtitle]Alemao: “Allan è incredibile: corre per novanta minuti. A maggio sarò a Napoli: voglio proporre un talento al club”[/df-subtitle]

Ricardo Alemao: “Sono convinto che il Napoli con Ancelotti possa vincere qualcosa e conquistare un titolo. Allan? E’ un ragazzo che sta facendo molto bene. Ha grande dinamismo ed è altruista. Meritava di arrivare prima a certi livelli. Dà sempre tutto in campo per novanta minuti ed è al servizio della squadra.

E’ stata una scelta importante quella di convocarlo con la Selecao. Ho ancora contatti con i miei compagni del Napoli: Careca, Ciro Ferrara ma anche con Andrea Silenzi che è un carissimo amico. A maggio sarò finalmente a Napoli.

Talenti brasiliani per il Napoli? Questa è una cosa importante, ci penso da tempo. Guardo molto anche i campionati minori e c’è un ragazzo che vorrei consigliare al club azzurro. E’ molto forte fisicamente. Mi piacerebbe parlarne con il Napoli, gioca in serie B e non costa molto.

Il Napoli ha bisogno di un giocatore davanti alla difesa. Paquetà? E’ un grandissimo giocatore, ma finora è stato soltanto in Brasile, la serie A è un’altra cosa e dovrà adattarsi all’Italia. Il Milan deve avere la pazienza di aspettarlo”.

[df-subtitle]De Martino (agenzia Universiadi): “Non ci risultano problemi sulla copertura del San Paolo, ma verificheremo”[/df-subtitle]

Flavio De Martino, ingegnere dell’agenzia regionale delle Universiadi: “La copertura del San Paolo? Noi stiamo lavorando molto sulla parte relativa al San Paolo. Ultimamente abbiamo fatto i primi lavori sulla pista d’atletica, abbiamo finito l’impianto di illuminazione in queste due settimane.

E’ un’impresa di alto livello dal punto di vista psicologico. Ora stiamo lavorando sul nuovo impianto audio e siamo in fase di completamento per i bagni esistenti e cominceremo al più presto con i nuovi. 

A noi non risulta una notizia del genere sui bulloni relativi alla copertura, ma approfondiremo la questione. I sediolini? Stiamo lavorando per quanto riguarda la gara d’appalto e contiamo di cominciare a gennaio tenendo conto delle partite in corso. Il crono programma sarà concordato con la società”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Must Read

Mancini Italia

Italia-Inghilterra 1-0, Mancini: “Ci giochiamo il primo posto, conta personalità e...

0
ITALIA-INGHILTERRA MANCINI - Italia-Inghilterra si conclude 1-0 con la rete decisiva di Giacomo Raspadori. Roberto Mancini, ct azzurro ha commentato a caldo ai microfoni Rai: "Risultato...