Bennacer, centrocampista fondamentale per il Milan, ha rilasciato un’intervista nella quale ha espresso parole al miele per la società

Il rientro in campo di Ismael Bennacer, regista fondamentale per il canovaccio messo in scena dal Diavolo e leader tecnico della zona nevralgica del campo, è stato importante tanto quanto il bottino pieno conquistato nella gara contro il Frosinone. Per questo Milan, rivoluzionato in estate e privo di certezze in mediana per un periodo troppo lungo, circa duecento ottantotto giorni, proprio il lasso di tempo in cui l’algerino è stato costretto ai box per il grave infortunio al ginocchio subito nella stracittadina europea contro l’Inter, il classe 1997 risulta un perno imprescindibile. Dopo un lungo calvario, l’ex Empoli è pronto a riprendersi il centro del palcoscenico non solo sul campo, ma anche nello spogliatoio.

Bennacer, parole di un leader innamorato follemente del Milan

Intervenuto ai microfoni di Sportmediaset, infatti, il mediano ha espresso parole da leader e grande senso di appartenenza nei confronti di una società nella quale sarebbe anche pronto a restare per sempre, se fosse per lui. L’algerino, oltre ad esternare tutto l’amore per la maglia rossonera, ha indicato la via della seconda stella quale obiettivo ancora possibile per il Diavolo malgrado i sei punti di distanza dai cugini: “Non sono ancora al top della forma ma sto facendo di tutto per accelerare i tempi: sono orgoglioso di esser tornato in anticipo rispetto la tabella di marcia. Per lo Scudetto ci crediamo. Siamo in ritardo, ma siamo anche il Milan e abbiamo il dovere di crederci. A volte, anche quando sono in campo, mi capita di guardare lo stemma di questa squadra leggendaria e pensare a quanto sia fortunato di farne parte. Restare qui a vita? Beh, perché no?!”, ha concluso il centrocampista algerino.

Oltre all’articolo: “Bennacer, parole di un leader innamorato follemente del Milan”, leggi anche:

  1. Jeremy Doku la nuova stella di Manchester
  2. Bologna, cercasi sostituto di Zirkzee
  3. Parla Calafiori, cuore rossoblu e fan di mister Motta
  4. Milan, Leao e il rinnovo da 10 in pagella
  5. Victor Boniface, quando il nome è una garanzia
  6. Mercato Juve, Giuntoli pesca in Premier League
  7. Milan, emergenza difesa: rispunta il nome di Kiwior, a sorpresa
  8. Milan lungo stop per Kalulu
  9. Zilliacus-Inter, passi avanti nella trattativa
  10. Le parole di Guendouzi:”Nella mia testa avevo solo la Lazio”
Articolo precedenteMontella incorona Calhanoglu: “Migliore al mondo. A Euro 2024…”
Articolo successivoFiorentina, Nico Gonzalez: “Preferisco giocare a destra. Italiano…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui