spot_img
HomeSerieAJuventusBenatia: "Buffon e Di Natale un esempio, ho amato l'essere difensore. L'Udinese...

Benatia: “Buffon e Di Natale un esempio, ho amato l’essere difensore. L’Udinese e la Juventus…”

-

BENATIA – Mehdi Benatia, ex difensore di Udinese, Roma e Juventus è stato il primo ospite odierno di #CasaSkySport. Queste le sue dichiarazioni principali, partendo dall’Udinese:

Di Natale è il primo campione con cui ho giocato, l’Udinese è la miglior squadra nel far crescere i talenti. Ho sempre ammirato la Serie A, l’interesse dell’Udinese è stata una sorpresa per me“.

Il ruolo del capitano:C’è chi fa vedere come si lavora, chi non parla tantissimo come Totti ma è Roma… Di Natale era un esempio da seguire per come amava l’Udinese, c’era anche Pinzi, Corradi, Coda. Per me il più capitano di tutti ti dico Buffon, Gigi è una grande leggenda. Ha vinto tutto quello che poteva vincere, ti parla, sente le partite e un grande amore per la Juve“.

Un difensore con il quale Benatia avrebbe voluto giocare:Nesta e Maldini, mi hanno fatto amare il modo di difendere“.

La partita più bella che il marocchino ha giocato: “In Italia, sicuramente la finale Juve-Milan a Roma di Coppa Italia, 4-0, bella partita e doppietta. Ho avuto in Nazionale la vittoria con la Costa d’Avorio che ci ha portato al Mondiale“.

Il post Juventus-Napoli e poi la vittoria con l’Inter: “Vedo che Allegri non mi fa giocare, stavo giocando tutte le partite e l’ho presa sul personale. Il Napoli stava dominando, poi Koulibaly ha fatto il gran gol, l’arbitro aveva detto che mi osservava. Mi sono sentito molto male, poi abbiamo vinto 3-2 grazie ad Higuain”.

Su Miralem Pjanic:Un mio fratello, sapete il rapporto che ho con lui. Lo sento molto“.

Sugli allenatori che Benatia ha avuto:Garcia era amato, quello che mi ha aiutato di più è il mister Guidolin“.

Sulla Roma:Sarei tornato anche a piedi ma non è stato possibile e sono andato in Qatar“.

Qui per tornare in homepage.

 

Alessandro Colluhttps://www.europacalcio.it
Giornalista pubblicista e laureato magistrale in Editoria e giornalismo, triennale in Lingue e comunicazione, appassionato di calcio italiano e internazionale (soprattutto Inghilterra e Spagna), tecnologia e viaggi. Attualmente inviato a Verona dove segue le squadre della città da qualche anno, ma non solo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Must Read

Treviso, l’ex Carraro: “Sarà un ritorno speciale al Tenni. Indimenticabile il...

0
TREVISO CARRARO - La sfida di domenica pomeriggio tra Treviso e Portomansuè, big match del Girone C di Eccellenza, sarà una gara particolare per...