Mercato Como: la dirigenza lombarda starebbe per regalare due ottimi colpi a Fabregas: Andrea Belotti e Alberto Dossena in dirittura d’arrivo

Foto di Stefano D’Offizi

Si muove, eccome, il mercato del Como per il grande ritorno in Serie A. L’intenzione del club lombardo sarebbe quella di insidiarsi nell’élite del calcio italiano non da semplice comparsa, ma da grande realtà pronta a instaurare un progetto ambizioso, figlio di una proprietà molto facoltosa. Proprio per questo motivo, sarebbero già pronti i primi colpi per Cesc Fabregas e Osian Roberts, identificati in Andrea Belotti e Alberto Dossena, centrale che ha vissuto la passata stagione al Cagliari e ormai a un passo dal vestire il Blu reale del Como. Reduce da una buona stagione agli ordini di Claudio Ranieri, in Sardegna, il difensore classe 1998 ha totalizzato trentacinque presenze nello scorso campionato, impreziosite da due reti consecutive, una delle quali alla Juventus, a Torino.

Come riferito da Alfredo Pedullà, la società lombarda starebbe chiudendo l’operazione Dossena per una cifra intorno ai 7 milioni di euro: un investimento di tutto rispetto, per un’offerta ritenuta quasi irrinunciabile dal Cagliari. Il primo, grande colpo sul mercato battuto dai lariani, però, dovrebbe essere quello rappresentato da Andrea Belotti, centravanti le cui strade non riporteranno a Roma dopo l’esperienza semestrale vissuta alla Fiorentina, complicata soprattutto dal punto di vista realizzativo. Il centravanti di Calcinate avrebbe accettato la destinazione, mentre il Como avrebbe praticamente definito la trattativa con la società giallorossa sulla base di 4 milioni di euro di base fissa, ai quali verrà aggiunto 1 milione di euro di bonus. Il mercato del Como prende forma, a caccia di un posto di rilievo nell’élite del calcio italiano.

Oltre all’articolo: “Belotti e Dossena per il Como: trattative praticamente definite; le cifre”, leggi anche: 

    1. Ranieri: “Cagliari impresa insostituibile, restano i tifosi. La Nazionale…”
    2. Udinese, Pozzo autocritico: “Anno particolare, ho avuto paura, il progetto non era questo”

 

Articolo precedenteVitinha, il Genoa passa al riscatto del cartellino dal Marsiglia: che cifra!
Articolo successivoFiorentina, linea verde per l’attacco: sondato Vitor Roque del Barcellona

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui