[df-subtitle]Un 2018 terrificante per il giocatore del Bayern Monaco reduce da due interventi chirurgici per la rottura del legamento sindesmotico a febbraio e ad agosto[/df-subtitle]

Kingsley Coman è esausto. L’esterno francese del Bayern Monaco, ed ex Juventus, sta pensando di lasciare il mondo del calcio e ritirarsi a soli 22 anni. Il motivo? I continui infortuni e un 2018 di grande sofferenza. Due operazioni al piede per ricostruire i legamenti della caviglia e un’assenza lunghissima, terminata solo qualche giorno fa. Ma l’infortunio è ancora nella sua testa, tanto da parlarne così: “Non accetterei di fare una terza operazione, ne ho abbastanza. Se il mio piede non è fatto per questa vita, vuol dire che ne avrò un’altra, più anonima. E’ stato un anno molto difficile – riporta il Corriere dello Sport –, quando mi sono fatto male mi è cascato il mondo addosso. Spero di non dover rivivere quello che ho dovuto passare, se accadrà vuol dire che non sono fatto per vivere a questo livello“.

Un altro colpo vorrebbe dire ritiro, nonostante la giovane età. Come scrive ilBianconero, Coman è entrato nel mondo del calcio europeo grazie alla Juventus, che lo ha prelevato dal Psg, per poi cederlo al Bayern per 30 milioni di euro. Il suo talento però non è esploso in questi 3 anni, complici proprio i tanti infortuni.

Articolo precedenteIncontro Juve – Boca a Madrid: sul piatto non solo Bentancur
Articolo successivoDalla Spagna: accordo Real Madrid – Hazard per giugno

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui