Bayern De Ligt Lazio – Mercoledì andrà in scena il match valido per gli ottavi di Champions League tra Lazio e Bayern Monaco. I bavaresi arrivano all’Olimpico dopo la dura sconfitta rimediata contro il Bayer Leverkusen, urge quindi un riscatto immediato. Il difensore olandese De Ligt ha rilasciato un’intervista a “La Gazzetta dello Sport” sul suo passato in Italia e sul confronto con la Lazio.

Bayern De Ligt Lazio – Questi i temi trattati.

Nessun favorito – Sarà una partita difficile, contro una squadra che gioca bene, conosco molto bene l’allenatore, l’ho avuto alla Juve. Vuole giocare sempre con “schemi provati”, tanta tattica e intensità. Non parlerei di favoriti o sfavoriti, anche perché a volte può capitare che una squadra che sta attraversando una fase non positiva in Champions trovi energie nuove. Le partite europee possono dare grandi motivazioni. Penso che saranno determinati e noi dobbiamo essere pronti”.

Avversario più pericoloso? – Ciro Immobile. Punta molto pericolosa, sta sempre al limite del fuorigioco, ha sempre segnato tanto e continua a farlo. Può restare a lungo fuori partita, poi segna uno o due gol dal nulla. Anche molti suoi compagni sono da tenere d’occhio. E poi c’é l’allenatore….”.

Su Maurizio Sarri – “All’inizio parlava sempre in inglese, io preferivo l’italiano. Poi l’ho visto lavorare sul campo e sulla tattica. Avevamo fatto bene, segnato tanto e vinto lo scudetto. Con lui sono diventato molto più forte”.

Sulla Juventus – Ho molti amici alla Juve, ho avuto buoni rapporti con tutti, soprattutto quelli con cui potevo parlare inglese: McKennie, Szczesny, Ramsey, Chiesa, adesso Vlahovic. Li sento ancora, la Juve sta andando molto bene. L’Inter è forte, più forte dello scorso anno quando è andata in finale di Champions, però spero che la Juve vinca lo Scudetto.

 

LEGGI ANCHE:
  1. Infortunio Morata, niente Inter per lo spagnolo: la nota del club
  2. Milan, futuro Pioli in panchina: Scaroni ribadisce la fiducia, ma…
  3. Muriel-Orlando City, ufficialità a breve: la conferma di Percassi
  4. Genoa-Atalanta, Gasperini: “Oggi è stato difficile”
  5. Esonero Dionisi-Sassuolo: “Leggo i giornali, ascolto le voci, ma…”
  6. Liga e Bundesliga, prima vs seconda: Real Madrid uragano contro il Girona, ko Bayern a Leverkusen
Articolo precedenteInfortunio Morata, niente Inter per lo spagnolo: la nota del club
Articolo successivoInfortunio Acerbi: la nota dell’Inter

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui