[df-subtitle]“Dispiace non essere andato al Mondiale…”[/df-subtitle]E’ stato l’acquisto più costoso del calciomercato atalantino, il designato a tramutare in gol il gioco della squadra. Duvan Zapata è il nuovo ariete dell’attacco nerazzurro, arrivato dalla Sampdoria che invece ha preferito non puntare più sul colombiano: “Alla Samp il rapporto con allenatore e ambiete era ottimo, poi la società ha deciso di non puntare più su di me, e in questi casi c’è poco da fare. Non hanno fatto nulla per trattenermi, sapev di essere sul mercato“, queste le parole dell’attaccante alla Gazzetta dello Sport.

La mia priorità è stata sempre l’Atalanta, che ringrazio visto che mia ha voluto più di tutti. Era arrivata qualche offerta dalla Cina, ma non è mai stata presa in considerazione“.

Si ritorna poi a parlare dell’eliminazione dall’Europa League: “Brucia ancora è normale, ma è inutile pensarci. Abbiamo le armi per tornare in Europa League attraverso il campionato. Contro il Copenaghen è mancato solo il gol, mentre con il Cagliari è stato un match difficile. Noi non siamo riusciti ad esprimere il nostro solito gioco ma ci sono stati anche i meriti dell’avversario. Ora testa alla Spal”.

Sulla nazionale: “Dispiace non essere andato al Mondiale. Spero di riconquistare la maglia della Colombia grazie all’Atalanta“.

 

Articolo precedenteMilan, occhi su Fabregas
Articolo successivoESCLUSIVA EC – Gassama: “Spero di trovare presto un club. Zuniga come un fratello maggiore, quel Napoli di Mazzarri…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui