Atalanta Verona, la conferenza di Gasperini

ATALANTA VERONA CONFERENZA/ Domani alle 15 l’Atalanta di Gasperini ospita al gewiss Stadium l’Hellas Verona di Ivan Juric, per una sfida che vedrà il maestro di Grugliasco affrontare il suo allievo.

Una sfida importante per entrambe: la Dea vuole tornare a fare punti in casa dopo la sconfitta contro la Juve, per prepararsi al meglio al dentro o fuori di Champions contro lo Shakthar. Gli scaligeri, sono partiti col botto in campionato e giocano a specchio come la Dea.

Alla vigilia di questa sfida ha parlato in conferenza stampa a Zingonia proprio Gian Piero Gasperini. Vediamo i passaggi salienti.

ALLIEVO VS MAESTRO- “ Juric? C’è un rapporto forte, è stato un mio giocatore e poi un collaboratore. Ha intrapreso questa carriera, ha vinto un campionato a Crotone. Genova è stata una brutta tappa, ma è un allenatore di valore. Ora sono contento, a Verona sta facendo ottimi risultati. Il Verona è una bella realtà di questo campionato“.

NIENTE SORPRESE- Sicuramente il Verona è una bella sorpresa, ha giocato delle ottime gare sempre. È una squadra che ha fatto più punti tra le neopromosse, è arrivata quest’anno ma l’impatto è stato notevole. Ha grande condizione, gioca un buon calcio. Ha messo in difficoltà tutti”.

STESSO APPROCCIO-No, non cambierò. La classifica in casa ha bisogno di cambiare marcia, per rimanere aggrappati. Domani può essere una giornata importante per tutti, ci sono degli scontri di difficoltà notevole per tutti. Da qui a Natale cercheremo di fare il massimo, mercoledì sarà decisiva. Non credo che giocare al risparmio in campionato possa dare vantaggi in coppa”.

SU ZAPATA E GOMEZ- Zapata dovete chiedere ai medici, è a Siviglia e si sta curando. C’è disparità di diagnosi, se uno dice sei guarito e l’altro no inizi a girare per il mondo, io posso aggiungere davvero poco. In questo momento non è a disposizione della squadra. Gomez ha preso una brutta contusione a Brescia, gli ha condizionato tutta la settimana. Sta meglio, oggi vediamo“.

 

NO TURNOVER-” Turnover? Adesso vediamo, abbiamo avuto un po’ di acciacchi, ma la formazione non sarà ragionata per la Champions League. Cercherò di mettere la migliore formazione possibile, è stata una settimana un po’ particolare, più o meno ci sono tutti“.

SU ARANA- È comprensibile, è un ragazzo giovane che ha giocato poco. Ha manifestato l’intenzione di poter essere impiegato di più, sono comprensibili anche i toni utilizzati. Da qui a gennaio ci sono partite importanti, è ancora troppo presto per pensare al mercato“.

SVEGLIA MURIEL-Muriel? Ha fatto molto bene per un certo periodo, dobbiamo uscire da qualche situazione che non riguarda solo l’Atalanta, come la nazionale. Abbiamo bisogno del miglior Muriel, l’assenza di Zapata si è prolungata molto. Abbiamo un po’ mascherato l’assenza, un po’ l’abbiamo pagata. Non ci sono più rodaggi o nazionali di mezzo, abbiamo bisogno della sua continuità. Dobbiamo tutti dare qualcosa in più in un momento molto importante“.

Leggi anche:

Atalanta Verona, le probabili formazioni

 

 

Articolo precedenteChelsea, UFFICIALE: ridotto il blocco del mercato, a gennaio può comprare
Articolo successivoInter – Roma e Lazio – Juventus, sfide dai destini incrociati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui