Luis Muriel è ufficialmente un giocatore dell’Atalanta. Si attendeva solo la conferma, arrivata oggi quando la società bergamasca ha reso nota l’operazione attraverso un comunicato che riportiamo di seguito:

“Atalanta B.C. comunica di aver acquisito a titolo definitivo dal Siviglia il calciatore Luis Muriel.

 Muriel è nato a Santo Tomás il 16 aprile 1991. Nazionale colombiano, dotato di grande velocità, tecnica ed esplosività, è un attaccante che può ricoprire più ruoli sul fronte offensivo. Luis è cresciuto nell’Atletico Junior e nel Deportivo Calì con cui ha giocato le sue prime partite da professionista. Appena maggiorenne si mette subito in luce segnando 9 gol in 10 partite nella Liga Anguila, la serie colombiana.

Lo nota l’Udinese che lo acquista nel 2010 per mandarlo in prestito prima al Granada e poi al Lecce con cui segna 7 gol nella sua prima stagione in Serie A. Veste poi la maglia bianconera friulana dal 2012 (nella prima stagione riceve il premio dell’Assocalciatori come giovane rivelazione della Serie A) al 2015, anno in cui si trasferisce alla Sampdoria.

Due stagioni in blucerchiato, quindi dal 2017 di nuovo in Spagna al Siviglia. Lo scorso gennaio torna in Italia alla Fiorentina con cui in quattro mesi realizza 9 gol in 23 partite tra campionato e coppa. In totale in carriera vanta 286 presenze e 81 gol in tutte le competizioni.

Nazionale colombiano, ha cominciato a vestire presto la maglia dei Los Cafeteros, debuttando appena 21enne e collezionando finora 27 presenze e 3 gol, l’ultima lo scorso 15 giugno nella gara vinta 2-0 con l’Argentina in Copa America.

 All’Atalanta indosserà la maglia numero 9.

 BENVENUTO LUIS!

Queste le prime parole del colombiano:

“Contento, l’entusiasmo che mi hanno trasmesso a paritre dal Presidente fino al mister è stato importantissimo, sentirsi desiderato così è una sensazione unica. Ho solo voglia di iniziare e dimostrare tutto qui. Zapata è innamorato della città e della società, solo cose belle, è bastato poco per convincermi. Ci siamo sempre scambiati posizioni, è un amico e averlo in squadra sarà molto importante e possiamo fare molto bene insieme”.

Muriel scalpita: “Una società in crescendo, il lavoro fatto ha portato a conquistare tantissime cose, una squadra che mette paura quando la vedi in campo. Vengo qui per aiutare i ragazzi e dare il mio contributo. Non vedo l’ora di iniziare, il pubblico è molto caldo”.

 

Qui, il video.

Articolo precedenteInter e Milan: pronto il progetto per il nuovo stadio condiviso
Articolo successivoDe Laurentiis: “Sarri? Mai creduto al suo amore per il Napoli”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui