Un match difficile ma importante  sotto tutti i punti di vista, infatti era da giorni sentire e vedere sui social comunicati da parte delle tifoserie bergamasche e sfotto’ di ogni genere come la foto rappresentante i rifiuti depositati davanti’ l’entrata ospiti dello stadio Atleti Azzurri d’Italia .

Grande afflusso dei tifosi azzurri  nonostante sia stata una giornata lavorativa , molti hanno preferito sacrificare un giorno di ferie o fare cambi turno pur di essere presenti allo stadio a sostenere la propria squadra del cuore.

Un primo tempo con un Atalanta letteralmente dominata dagli azzurri, non si è atteso molto per vedere subito il Napoli in vantaggio grazie ad una ripartenza di insigne e al tocco sotto porta che lancia Fabian Ruiz in Rete .

Molto bene nel primo tempo la fase difensiva, poco lucido in alcune fasi il centrocampo con un Allan un pò spento e un Hammsik distratto in alcune occasioni.

Mertens ha saputo sfruttare gli spazi e le ripartenze rendendosi molto altruista nei confronti dei compagni e  creando varchi per le incursioni di Callejon e Insigne, anche nel secondo tempo è riuscito a farsi trovare sempre pronto in ripartenza e molto attento nel costruire le azioni in attacco.

Un calo evidente al 57° ha però riportato la squadra di Ancelotti alla realtà subendo un gol  ( forse in fuorigioco ) di Zapata grazie ad un intuizione di Gosenz.

Subito dopo Il Napoli prova a rimettersi in gioco consapevole di dover portare a casa i tre punti importanti per poter proseguire il campionato e rimanere in alto diminuendo il divario con la Juve.

Proprio Insigne ci riprova a portare la squadra in vantaggio approfittando di una distrazione della difesa avversaria ma non riesce a spiazzare Berisha.

Ancelotti prova le carte Zielinsky e Milik cercando di velocizzare la fase offensiva e di trovare lo spunto giusto per Arcadius e dargli ulteriore fiducia.

Non si fa attendere l’attaccante Polacco che spiazza Berisha con un Bellissimo tiro al volo.

Gol importante per questo ragazzo che ci prova in tutti modi e che tenta ad ogni partita di farsi spazio e di avere sempre di piu la fiducia del Mister .

[df-subtitle] LE PAROLE DI MILIK A FINE PARTITA [/df-subtitle]

[blockquote author=””] E’ importantissimo per me dopo tante giornate fare gol , sono contento della vittoria perche abbiamo lavorato tanto ora però guardiamo alla prossima partita Giusto che voglio giocare di più , voglio segnare e fare del mio meglio ma sono felice ora per la vittoria. Prima di pensare alla Champions pensiamo al Frosinone, tutto è possibile in campo!! [/blockquote]

La 14^ giornata termina con una grande vittoria su un campo difficile e con una squadra determinata a metterci i bastoni tra le ruote.

C’è sempre di più la consapevolezza di poter arrivare sempre più in alto ma allo stesso tempo si è creato un clima di collaborazione tra l’allenatore e i giocatori molto forte che rende qualsiasi match interessante sotto il piano emotivo e tattico.

 

Articolo precedenteAtalanta, Gasperini: “Meritavamo il pari, su Zapata…”
Articolo successivoNapoli, Ancelotti: “Complimenti all’Atalanta, per noi prova di maturità”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui