ATALANTA GOSENS – Intervistato da “L’Eco di Bergamo“, Robin Gosens parla di questa grande stagioen dell’Atalanta che, quasi inaspettatamente, ha centrato la qualificazione agli ottavi di Champions League. Suo il gol decisivo.

Così l’esterno: “L’hanno trasmesso mille volte, arrivano richieste di interviste prima impensabili. Adesso sono sicuro che tutti mi conoscono, magari quel gol suona la sveglia anche per il ct Loew…“.

ATALANTA GOSENS – Prosegue: “Il Valencia sulla carta è la più… battibile, ma non sarà facile. Però abbiamo le nostre chances. 50-50%…? Ma sì, noi siamo forti, ce la giocheremo di sicuro! Sì, ci dobbiamo credere! Il Milan è forte, ha qualità tecniche superiori alla sua classifica e ambisce a tornare in Europa. Se vince da noi torna dentro alla grande, mentre se perde finisce molto indietro, poi si fa difficile“.

Poi: “La mia posizione è chiara da tempo: il sogno è giocare in Bundesliga, sono tedesco e quello è l’obiettivo. Per il resto, a meno che non arrivi chissà quale top club, ma non penso che succederà, io sto bene qui. Non mi interessano altre soluzioni. A gennaio il rischio di fare la scelta sbagliata è ancora più alto: chi cerca giocatori deve risolvere problemi, cambi squadra a metà percorso. No, Bergamo è casa mia: qui sto benissimo“.

Articolo precedenteMercato Inter Vidal, la mezzala può arrivare in prestito: la situazione
Articolo successivoRoma, una “famiglia” al servizio di Paulo Fonseca

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui