[df-subtitle]Le parole del tecnico del Frosinone al termine del match perso contro l’Atalanta[/df-subtitle]Il ritorno in serie A del Frosinone non è stato dei migliori, con la squadra di Longo costretta ad alzare bandiera bianca sul campo di una travolgente Atalanta.

Il tecnico dei laziali, nel post-match, ha provato a spiegare il ko ai microfoni di Sky Sport: “Abbiamo cambiato tanti giocatori, oggi c’erano sette nuovi innesti. L’Atalanta stava meglio fisicamente, sapevamo tutti che era cosi, non bisogna fare drammi. Ci serve tempo, ma questa è la serie A. Speriamo di fare il più presto possibile. Dopo la sosta saremo certamente più avanti, dobbiamo lavorare per diventare squadra”.

Sulla partita: “Mi sono piaciute le due catene esterne. In fase di possesso bisogna fare meglio, tre dei quattro gol sono arrivati da nostri errori in uscita. L’atteggiamento dell’Atalanta ci ha permesso poco, hanno tenuto un ritmo molto alto”.

Sulla rosa a disposizione: “Siamo certi di avere una squadra all’altezza per raggiungere l’obiettivo salvezza. Ci sono tanti calciatori esperti, ma non bastano. Il calcio è un pensiero comune, dobbiamo lavorare per trovare un’identita di squadra“.

Articolo precedenteAtalanta-Frosinone 4-0, Gasperini: “Gomez è il nostro CR7”
Articolo successivoInter, Monaco sempre vigile su Candreva

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui