Atalanta e Malinovskyi ai titoli di coda – Dalle parti di Bergamo, si sa, nessuno è etichettato come “incedibile”, soprattutto se da qualche mese è finito inevitabilmente ai margini del progetto tecnico di Gian Piero Gasperini come Ruslan Malinovskyi passato, in brevissimo tempo, da giocatore insostituibile a “peso da scaricare”.

Atalanta e Malinovskyi ai titoli di coda – Secondo quanto riportato nella sua edizione odierna da “La Gazzetta Dello Sport“, infatti, il giocatore ucraino e la “Dea” potrebbero presto dirsi addio, con il Presidente Percassi che, ormai da qualche mese, attende solo che per Malinovskyi arrivi quella da lui considerata “l’offerta giusta”. Le squadre più quotate nella sua orbita rispondono ai nomi di Marsiglia e Tottenham e, sicuramente, le prossime settimane saranno determinanti per capire le reali possibilità di questa importante operazione in uscita per il club bergamasco.

LEGGI ANCHE.

  1. Juventus, Agnelli: “Problema collettivo, Allegri resta fino alla fine”
  2. Festival dello Sport, Batistuta e Zanetti in famiglia tra Serie A e Argentina
  3. Festival dello Sport, Zeman: “Nessun rimpianto, contento se si gioca bene e si fa emozionare”
  4. Ranocchia, messaggio di addio: “Spenta la passione, ricevuto e spero dato”
  5. Italia, Raspadori: “Ambizione, equilibrio, non mettersi limiti. Mi esprimo meglio…”
  6. Brighton, De Zerbi per quattro anni: ufficiale
  7. Inter, Marotta: “Rosa all’altezza gestita bene da Inzaghi, miglioriamo”
  8. Mihajlovic, lettera a Bologna: “Dato tutto, non è stato solo sport”
  9. Napoli-Liverpool, Spalletti: “Sempre grande emozione a questi livelli”
  10. Real Madrid, Casemiro: “Tempo di una nuova sfida. Fosse stato per i soldi…”
  11. Milan, Florenzi: “Cercheremo di ripeterci e fare un passo in più. Origi, Adli…”
  12. Verona, Henry si presenta: “Importante la fiducia, cerco conferme e miglioramenti”
  13. Empoli, Destro: “Si lavora benissimo, grandi obiettivi in annata importante”
  14. Verona, Cioffi si presenta: “Dopo Juric-Tudor una sfida, avanti sulla stessa linea ma…”
  15. Fiorentina, Pradè: “Non si è dato il giusto merito a quanto fatto. Jovic e il mercato…”
  16. Inter, Inzaghi e la nuova stagione: “Percorso che rifarei, possiamo migliorare ancora”
Articolo precedenteRonaldo insiste: “sono a prova di proiettile. Parlo quando voglio…”
Articolo successivoJuve, oltre a Vicario sondaggi anche per Carnesecchi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui