spot_img
HomeSerieAJuventusArthur Juventus Barcelona: le ultime

Arthur Juventus Barcelona: le ultime

-

Arthur Juventus Barcelona – Si fanno sempre più insistenti le voci di uno scambio Pjanic-Arthur Melo. Lo scambio, però, come ha evidenziato ieri sera Fabio Paratici nel pre partita Bologna-Juventus: «Non è una questione di date: sono da convincere i giocatori».

Ma non solo, anche il Barcelona resta ancora poco convinto dell’idea. E se il giocatore è rimasto in panchina – entrando negli ultimi minuti di gioco – nell’ultimo match di campionato, questo succede a causa di non perfette condizioni fisiche e non come si è letto anche su diversi siti italiani, perché squadra e giocatore sarebbero ai ferri corti.

E dunque, nonostante il desiderio del click facile faccia partorire titoli come “Scambio Arthur Pjanic è fatta!” o cose di questo genere, la strada appare ancora lunga.

Arthur Juventus Barcelona – Sempre Fabio Paratici sulla questione Arthur Juventus, ha dichiarato che «Non si tratta del 30 giugno, prima o dopo. Ma di trovare un accordo tra le varie parti, ed entrambi i giocatori devono essere convinti. Pertanto, non è un problema relativo alle date».

Paratici ha risposto dunque a quello che ieri scriveva Gianluca Di Marzio sul suo sito. «Trovata l’intesa con il giocatore, i club – dal canto loro – dovranno accordarsi sulle cifre entro il 30 giugno per motivi di bilancio, altrimenti l’affare salterà. Al momento Pjanic è valutato 70 milioni mentre Arthur 80, con un differenziale quindi di circa 10 milioni a favore del Barcellona che richiede più soldi. Sia perché Arthur è più giovane del bosniaco, sia perché il centrocampista bianconero, che con il Barcellona ha già trovato l’intesa, guadagna di più del suo collega».

Quello che è certo è che la storia tra Pjanic e la Juventus starebbe per finire. La Juventus resta alla costante ricerca di un centrocampista per sostituirlo, a prescindere da Arthur Melo. Tonali e Jorginho sono ancora tra i nomi caldi sul taccuino di Paratici.

Che Arthur Melo e il Barcelona possano aver intrapreso, dopo sole due stagioni, la strada dell’addio è invece tutto da vedere. Oltretutto, nelle ultime tre partite il giocatore brasiliano è vero che ha giocato solo una volta da titolare, ma attenzione, poco significa. Il classe 96 di Goiânia non era al meglio delle condizioni fisiche.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Must Read

Inter e Milan su Barak, derby milanese per il fantasista dell’Hellas

0
INTER MILAN BARAK - Antonin Barak è sempre più leader di questo Verona, letteralmente rinato sotto la guida di Igor Tudor. Pur se assente nell'ultima...