Arsenal: esonerato Emery, squadra a Ljungberg

Arsenal: esonerato Emery, squadra a Ljungberg

Arsenal ed Emery un matrimonio finito dopo un anno e mezzo. Il club londinese ha deciso infatti in mattinata di interrompere il rapporto con il tecnico basco di Hondarribia. La causa va ricercata sicuramente nei cattivi risultati sotto la sua gestione: il mancato accesso alla Champions League 2019/20. I Gunners infatti hanno chiuso l’ultima Premier League al quinto posto, venendo strapazzati in finale dal Chelsea di Sarri per 4-1.

Quest’anno le cose non stavano andando meglio, anzi. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata la sconfitta interna per 2-1 subita contro l’Eintracht di Francoforte nell’ultimo turno di Europa League.

Trofeo che il tecnico basco ha conquistato per ben tre volte alla guida del Siviglia, record della competizione per un allenatore condiviso con il grande Giovanni Trapattoni.

L’Arsenal ha comunicato che i “Risultati e le prestazioni non sono stati all’altezza del livello richiesto” e ha già affidato la panchina a Fredrik Ljungberg. Lo svedese era alla guida dalla scorsa stagione della squadra Under 23 dell’Arsenal. Lo svedese con 216 presenze e 46 gol con la maglia dell’Arsenal è una stella della storia del club e nel 2008 è stato inserito tra i 50 giocatori più importanti della storia della squadra londinese, da un sondaggio indetto dai tifosi gunners.

Caccia al successore

Il suo incarico all’Arsenal al posto di Emery dovrebbe, però, essere ad interim. L’Arsenal infatti va ora alla caccia del suo successore. Il nome di Allegri sembra quello più quotato, ma i manager del club di Londra penserebbero anche a Nuno Espírito Santo e a Eddie Howe, che però sono attualmente alla guida di Wolverhampton e Bournemouth.

Secondo quanto riportato da Gianluca di Marzio sul suo sito, però sarebbero già iniziati fitti contatti con Mendes. Il potente procuratore portoghese spingerebbe per la candidatura di Nuno Espírito Santo verso la panchina dell’Arsenal. Sempre secondo Di Marzio, occhio anche alla candidatura di Mikel Arteta, secondo di Guardiola al City, ma in passato giocatore anche dell’Arsenal.

Per chiunque dovesse succedere a Emery il compito sarà tutt’altro che semplice in Premier League. L’arsenal infatti al momento è sesto, ma con 19 punti da recuperare al Liverpool capolista e ben 8 dal quarto posto valido per l’accesso alla massima competizione europea. DIversa la situazione in Europa League dove, nonostante la sconfitta di ieri, l’Arsenal mantiene il primo posto nel girone a una giornata dal termine.

Resta aggiornato. Ti invieremo una mail solo per le novità


Non ti preoccupare niente SPAM , lo odiamo quanto te.

About author

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply