[df-subtitle]Dossena: a mio parere credo che il Liverpool sia fra i favoriti per la vittoria della Champions League di quest’anno. Il Napoli, dal canto suo, deve fare il massimo e non può perdere questa sfida[/df-subtitle]

Daniele Faggiano, Andrea Dossena, Antonio De Iesu sono intervenuti a Radio Kiss Kiss Napoli per parlare della sfida di Champions League che il Napoli sosterrà domani al San Paolo contro il Liverpool e di altri argomenti.

Questi i loro pareri riportati da EuropaCalcio.it:

[df-subtitle]FAGGIANO: “SEPE SAREBBE TITOLARE NEL NAPOLI, INTER E NAPOLI ACCREDITATE PER ESSERE L’ANTI-JUVE”[/df-subtitle]

Daniele Faggiano, direttore sportivo del Parma: “Di questo Parma non analizzo la partenza ma voglio aspettare la fine della stagione per valutare il nostro campionato. Non mi aspettavo un Parma così rinunciatario a Napoli anche se credo abbia giocato un ruolo fondamentale la forza della squadra e del pubblico del San Paolo. Contro il Cagliari abbiamo offerto una prestazione intensa, frutto anche del turno di riposo che il Mister aveva concesso a qualche giocatore proprio nella trasferta di Napoli.

Chi è l’anti-Juve? L’Inter e il Napoli sono accreditate anche se, qualora dovesse continuare così, la vedo dura per tutte le squadre della nostra serie A. Inglese? Sta recuperando, il suo infotunio non è grave e speriamo di averlo per il week end. Sepe sta facendo bene, lo stavamo aspettando dopo il suo stop di quasi due anni senza vedere il campo e penso che se fosse ancora in azzurro sarebbe titolare.

Gervinho? È uno che si adatta e a Parma cerchiamo di dargli serenità ma il cammino del Parma è anche merito di Jacoponi, Bruno Alves e Barillà. Piatek? Ogni palla che tocca si tramuta in gol, è stata una buona intuizione di Perinetti e Preziosi”.

[df-subtitle]DOSSENA: “LIVERPOOL PIU’ FORTE CON ALISSON E KEITA RISPETTO ALLA SCORSA STAGIONE, IL NAPOLI NON PUO’ PERMETTERSI DI PERDERE”[/df-subtitle]

Andrea Dossena, ex calciatore di Napoli e Liverpool: “Il Liverpool quest’anno ha messo a posto la porta con Alisson, a metà campo ha aggiunto Keita nel motore ed anche grazie a questo giocatore riescono a tenere ancora più alta la linea della mediana rispetto alla scorsa stagione.

A mio parere credo siano fra i favoriti per la vittoria della Champions League di quest’anno. Il Napoli, dal canto suo, deve fare il massimo e non può perdere questa sfida. Gli inglesi soffrono tantissimo a giocare lontano dall’Inghilterra visto che soffrono la mancanza del campo bagnato e, di conseguenza, molto veloce, senza dimenticare l’importanza rivestita dai tifosi presenti a ridosso del terreno di gioco.

Critiche a Mario Rui? Lui è la riserva di Ghoulam, si è ritrovato titolare a causa dell’infortunio del terzino algerino ma ha sempre risposto presente quando chiamato in causa. A Torino forse non si è espresso al massimo ma si è sempre messo bene in mostra e lo ritengo un giocatore più che positivo. Ghoulam non sapremo come rientrerà dopo un anno e mezzo di stop e due infortuni importanti quindi il ruolo di Mario Rui è di grande importanza per le sorti del Napoli”.

[df-subtitle]DE IESU: “GIA’ DA DOMANI CI SARANNO MIGLIAIA DI TIFOSI DEL LIVERPOOL IN CITTA’, PRESIDIEREMO I LUOGHI DELLA ‘MOVIDA’ PARTENOPEA”[/df-subtitle]

Antonio De Iesu – Questore di Napoli: “Stiamo lavorando da tempo alla pianificazione di questo evento che richiamerà tanti tifosi dall’Inghilterra. Già ci sono circa 150 tifosi del Liverpool in città e domani ne arriverà un altro migliaio. Presidieremo i luoghi della Movida, questo è un aspetto a cui diamo priorità.

Ci saranno divieti relativi alla vendita di Alcool da dopo una certa ora nelle aeree più sensibili della città. Auspico che i tifosi Napoletani diano una grande risposta in termini di civiltà, soprattutto in questo momento in cui la squadra ha bisogno di forte sostegno dal punto di vista del tifo.

Conflitti con i tifosi inglesi? Non mi risulta. Sono stati più i problemi con la polizia inglese da parte dei tifosi napoletani in passato, quando le due squadre si sfidarono in Europa League qualche anno fa”.

 

 

Articolo precedenteJuventus – Young Boys: Seoane “Peccato l’assenza di Ronaldo”, Von Bergen “La Juve perde poco, ma perde le finali”
Articolo successivoJuventus – Young Boys, i convocati di Allegri: torna Khedira

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui