[df-subtitle]È uno degli oggetti di maggiore interesse di questo inizio di campionato di Serie A, le sue prestazioni non sono passate inosservate e oggi Joachim Andersen, classe ’96 difensore della Sampdoria, piace all’Inter, ma non solo.[/df-subtitle]

Queste le parole di Andersen in un’intervista apparsa oggi sulla Gazzetta dello sport e tratta da fcinternews.it:

“In difesa stiamo facendo tutti un buon lavoro, per i palloni recuperati è fondamentale il linguaggio del corpo dell’avversario. L’anticipo avviene prima di tutto con la testa, e solo dopo con il corpo. Ma senza l’aiuto di tutti non potrei fare nulla. Quando la Samp mi ha cercato, in famiglia se n’è parlato molto, e abbiamo capito che era la decisione giusta da prendere, anche perché il Twente era in difficoltà economica, e io avevo bisogno di nuovi sbocchi per crescere. Mi interessa solo la Samp, davvero: per il domani, vedremo più avanti. Devo ancora crescere qui l’attenzione è altissima, non mi era mai successo prima. Ma vado avanti senza preoccuparmi troppo”.

Articolo precedenteAtalanta, Ilicic: “Avevo paura di morire, ho pensato anche di lasciare il calcio, ma ora…”
Articolo successivoBuffon: “Napoli squadra fortissima, Juventus favorita per la Champions. Smettere di giocare? Ecco cosa ne penso…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui