ANCELOTTI KEAN – Intervenuto ai microfoni di “Liverpool Echo“, Carlo Ancelotti – nuovo manager dell’Everton, con cui esordirà questa sera al “Boxing Day” contro il Burnley, ha parlato di diversi argomenti, tra cui la situazione di Moise Kean, giovane attaccante arrivato quest’estate dalla Juventus ma finora deludente.

Così il tecnico emiliano: “L’aspettativa per lui è molto alta ma ha 19 anni, dobbiamo essere un po’ più calmi e pazienti con lui. Ha le giuste qualità per diventare un attaccante della Premier League ma, come ho detto, ci vuole tempo perché ha 19 anni, è in un nuovo paese, con nuovi compagni di squadra e un nuovo allenatore. Dobbiamo lavorare con lui, cercare di migliorarlo… anche lui però deve essere paziente. A Napoli ho avuto lo stesso problema con Lozano, che ha 2-3 anni più di Kean…“.

ANCELOTTI KEAN – Prosegue: “Non importa se giochi o non giochi, devi provare ad usare questo momento per migliorare te stesso ogni singolo giorno. A Parma è successa la stessa cosa. Avevo molti giovani giocatori che sono diventati giocatori fantastici. Thuram, Crespo, Cannavaro…

Penso che la qualità dei giovani giocatori qui sia davvero buona. Non voglio dimenticare nessuno ma pensate a Holgate, Kean, Calvert-Lewin, Tom Davies. Secondo me possono diventare giocatori fantastici“.

Articolo precedenteMercato Napoli Lobotka, possibili cifre dell’affare. I dettagli
Articolo successivoJuventus Ronaldo: “Ai bianconeri il mio gol più bello. Non ho difetti!”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui