Rivoluzione Napoli, forse è il termine adatto per descrivere questo delicato momento. EuropaCalcio.it ha deciso di parlarne in esclusiva con l’ex portiere del Napoli Ferdinando Coppola.

D: Nando cosa ne pensi di ciò che sta accadendo al Napoli?

F: Allora la situazione è delicata se si guarda quanto ha prodotto il Napoli negli anni addietro rispetto alla posizione di classifica oggi. Per chi ragiona solo in termini di risultato il bicchiere è mezzo pieno, io penso che la situazione rientri in quelle dinamiche che il calcio a cicli riserva. Sicuramente la squadra è importante e presto scalerà posizioni in classifica.

D: Quando eri al Napoli cosa si faceva in questi casi?

F: È successo di vivere queste situazioni dove la tensione era alta a causa di risultati non in linea con le qualità della rosa e le aspettative di società e tifosi. In quelle occasioni ho fatto il ritiro, a volte è servito altre meno.
È successo che si è optato per il ritiro (non obbligatorio) anche a ridosso di gare importanti, quando si era a pochissimo dall’obiettivo stagionale. Ho vissuto anche i momenti in cui la squadra ha preso posizione contro la società, alla fine è sempre stata accolta positivamente, perché era un’assunzione di responsabilità da parte di tutto il gruppo.

D: Quindi ci furono casi di rottura di spogliatoio?

F: Le dinamiche in uno spogliatoio sono infinite, casi di rottura sono sempre interpretabili. Un gruppo forte isola colui che è di rottura o meglio chi è controtendenza si isola naturalmente, tende ad isolarsi da solo.

D: Quant’era importante la figura di Presidente ed Allenatore in questi casi?

F: Nel calcio avere riferimenti crea sicuramente delle certezze. Se entrambe le figure (presidente/allenatore) sono autorevoli, leader anche carismatici rappresenteranno la base per successi e soddisfazioni. Per me lo sono stati molto di più il direttore e l’allenatore, poco i presidenti.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione dell’articolo e dei media presenti è consentita previa citazione della fonte e dell’autore

Articolo precedenteSmalling Roma verso il riscatto: ecco le cifre
Articolo successivoNapoli, sfiorato lo scontro fisico tra Allan ed Edorardo De Laurentiis

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui