Nuovo allenatore Monza: Adriano Galliani potrebbe contattare anche Andrea Pirlo in vista della prossima stagione; anche Nesta in lizza

Adriano Galliani sarebbe pronto a riavvolgere il nastro tutto rossonero della propria carriera e, in caso di separazione definitiva da Raffaele Palladino, cosa comunque altamente probabile in relazione alla volontà dello stesso tecnico di intraprendere una nuova strada che non conduca più in Brianza, avrebbe già stabilito i prossimi passi per il futuro del Monza. Negli scorsi giorni si era diffusa la notizia di un eventuale colloquio con Alessandro Nesta, baluardo difensivo del Milan berlusconiano e attuale allenatore in grado di salvare la Reggiana dai Playout di Serie B con due giornate d’anticipo. Quella che conduce all’ex numero 13 risulterebbe, in ogni caso, una delle tante opzioni al vaglio dell’Amministratore Delegato del club biancorosso. Nelle ultime ore, sarebbe in auge il nome di Andrea Pirlo, altro grande attore protagonista di quel Milan al centro della scena internazionale.

In attesa di incontrare la Sampdoria per definire la propria posizione in vista della prossima stagione, in seguito alla grande delusione maturata nei Playoff di Serie B propedeutici per la promozione in massima serie, con i blucerchiati sconfitti al Barbera, dal Palermo, l’ex centrocampista sarebbe un’idea più che concreta per il nuovo corso targato Monza. Da non sottovalutare, stando a quanto appreso, la candidatura di Paulo Sousa, ex Mister della Salernitana e attualmente svincolato dopo l’esonero agli albori della stagione. Il portoghese risulterebbe il grande outsider per sfilacciare quel filo tutto rossonero imbastito da Galliani per l’eventuale post Palladino. La prossima settimana, dopo l’ultima di campionato in programma a Torino, contro la Juventus, i vertici del Monza definiranno il progetto per il futuro del club.

Oltre all’articolo: “Allenatore Monza, Galliani pronto a tornare al passato: Pirlo e Nesta in lista”, leggi anche:

  1. Torino, Bellanova piace in Premier League
Articolo precedenteFuturo Italiano, dopo la Conference sarà tutto più chiaro: il Torino ci riprova
Articolo successivoNapoli, il nuovo faro sarà Kvaratskhelia, ma il PSG…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui