Serie A, Juventus – Fiorentina 2-1, Allegri: “Grande stagione, Scudetto vinto a Bologna”

Serie A, Juventus – Fiorentina 2-1, Allegri: “Grande stagione, Scudetto vinto a Bologna”

Allegri: "In Champions abbiamo sbagliato psicologicamente. Ora il Barcellona è favorito"

Massimiliano Allegri parla a DAZN subito dopo la conquista dell’ottavo Scudetto consecutivo ottenuto grazie alla vittoria per 2-1 sulla Fiorentina. Una stagione che, nonostante l’eliminazione dalla Champions, resta assolutamente positiva secondo il tecnico toscano. Ecco le sue parole.

Sullo Scudetto: “Sono molto contento, un traguardo importante, una grande stagione in cui abbiamo vinto il 50% dei trofei, dispiace per la Champions ma lo Scudetto va festeggiato, vinto a sei giornate dalla fine e fa capire l’importanza, abbiamo un finale di stagione molto difficile e con tanti assenti, andava vinto oggi. Due finali di coppa con le migliori squadre. Quest’anno resta il rammarico di non avere avversarie forti in Europa? Ci sono anche quest’anno. Il Barcellona è favorito, sono più forti di Liverpool, Tottenham, ed Ajax”.

Sulla Champions: “Martedì abbiamo peccato in un errore. Questione psicologica, dopo il gol la squadra non si deve scomporre, la squadra deve restare unità, mancava ancora mezz’ora potevamo rimontare. Gli episodi negativi sono imprevisti da gestire. Oggi ho portato l’esempio della gara di Verona, dove avevamo subito ripartenze perdendo la bussola. O non accettiamo che gli altri ci facciano gol o non accettiamo questo. Dobbiamo migliorare dal punto di vista psicologico. Dal punto di vista tecnico, dobbiamo migliorare tecnicamente anche i tempi di giochi. In un mese farò qualche esperimento per valutare qualche posizione diversa anche per il futuro”.

Sull’annata: “Niente flessioni quest’anno? Gli anni precedenti avevamo qualche flessione, visto anche il calendario, dovevamo schiacciare sull’acceleratore per forza, il campionato lo abbiamo vinto a Bologna. Avevamo poche possibilità di vincere a Madrid. A Bologna la vittoria giusta contro un buon Bologna. La partita giusta per vincere il campionato, nei miei anni di Serie A e Serie C, la squadra ha avuto qualche flessione a parte l’inizio di stagione e questo un po’ lo abbiamo pagato”.

Sugli infortuni: “Abbiamo perso Khedira quasi tutto l’anno. Cuadrado, Barzagli. Tanti infortunati. Uno scudetto difficile con 14-15 giocatori a disposizione non volevamo arrivare a punto a punto perchè le probabilità di perdere erano molto alte”.

Resta aggiornato. Ti invieremo una mail solo per le novità


Non ti preoccupare niente SPAM , lo odiamo quanto te.

About author

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply