Albiol Napoli: “Mi manca la città, incredibile ciò che sta capitando”

Albiol Napoli: “Mi manca la città, incredibile ciò che sta capitando”

ALBIOL NAPOLI – In una intervista rilasciata in esclusiva a “Il Corriere dello Sport“, Raul Albiol, ora al Villarreal, fa sentire la sua vicinanza a Napoli, dove ha militato per sei stagioni e mezzo.

Qui uno stralcio delle dichiarazioni difesnore spagnolo: “Manca anche a me Napoli, a mia moglie e ai miei figli: quando questo casino finirà, perché finirà, torneremo. Mi manca Lello, un fratello più che un amico. Mi mancano i compagni. Mi mancano Mario, il portiere del palazzo in cui abitavo, e tante altre persone.

Sa cosa? In realtà io e la mia famiglia saremmo dovuti venire in questo periodo. Tra marzo e aprile. Approfi ttando di una pausa delle scuole“.

ALBIOL NAPOLI

ALBIOL NAPOLI – Prosegue: “Incredibile quello che sta capitando, una cosa nuova per tutti. Un colpo durissimo: si vive male, con enorme tristezza e lontani dai familiari e dalle persone care. E si contano i morti, si combatte con la paura. Si piange. Mi è capitato ascoltando le esperienze della gente che non conosci e guardando le immagini trasmesse dalla Spagna, dall’Italia, dalla Cina. Tutto il mondo è unito nella soff erenza. E la sofferenza fa male. Tante persone sono contagiate e tante sono morte. E stanno morendo. Voi siete due settimane avanti, ma ora anche qui le terapie intensive sono in sofferenza e negli ospedali mancano attrezzature, respiratori e mascherine. Attendiamo aiuti proprio come voi“.

Poi: “Possiedo una mascherina? No. Né io, né la mia famiglia. Ma siamo chiusi in casa, speriamo al sicuro, al contrario dei medici, degli infermieri e del personale sanitario che lavora senza sosta e combatte ogni giorno per aiutare tutti noi. Per recuperare i malati, per alleviare le soff erenze di chi sta male o addirittura malissimo. Dobbiamo aiutarli e sostenerli in ogni modo possibile. Bisogna restare uniti e, ripeto, soprattutto aspettare in casa che fi nisca questa specie di guerra biologica: è l’unico modo per dare una mano a loro e anche alle persone più anziane e maggiormente esposte ai rischi. Personalmente non vedo i miei genitori da un mese, ma stanno bene e mi basta questo“.

Resta aggiornato. Ti invieremo una mail solo per le novità


Non ti preoccupare niente SPAM , lo odiamo quanto te.


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/europac3/public_html/wp-content/themes/trendyblog-theme/includes/single/post-tags-categories.php on line 7

About author

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply