ALBIOL NAPOLI – Intervistato da “Las Provincias“, Raul Albiol ripercorre i suoi importanti anni a Napoli. L’esperto difensore centrale veste ora la maglia del Villarreal.

Queste le sue parole: “Più maturi e più ti prendi cura di te stesso. E ora mi godo meglio tutto perché so che il tempo passa velocemente in campo. Ho fatto bene a venire al Villarreal ma è stata dura lasciare l’Italia. A Napoli stavo molto bene. Arrivai nel 2013 dopo l’esperienza al Real che non era finita nel modo migliore. Benitez però mi accolse benissimo e i tifosi mi hanno sempre riempito di affetto“.

ALBIOL NAPOLI

ALBIOL NAPOLI – Poi: “Quando battemmo la Juve a Torino, trovammo oltre 5 mila persone a far festa all’aeroporto, di ritorno. Ci vollero oltre tre ore per uscire col pullman e andammo fino a Castel Volturno scortati da auto e moto. Bello pensare che li abbiamo resi felici vincendo la Coppa Italia contro la Fiorentina e la Supercoppa contro la Juve. È gente passionale, quando esci di casa non puoi fare un passo. Splendidi ricordi“.

Prosegue: “Un giorno andammo a giocare gli ottavi di Champions al Bernabeu. La società ci fece viaggiare in divisa, con un abito elegante, ma poi Sarri si presentò in tuta e cominciò a prenderci in giro: ‘Sembrate studenti universitari che si stanno cacando sotto all’esame’. E poi tante risate“.

Articolo precedenteMilan Theo Hernandez: “Hakimi non passerà con me, siamo più forti”
Articolo successivoInter Lukaku si confessa: “Io e Conte odiamo perdere”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui