Agente Immobile e Gilardino: Alessandro Lucci ha rivelato le intenzioni per il futuro dei propri assistiti; sull’Arabia Saudita…

Foto di Stefano D’Offizi

I rumors di mercato si rincorrono da tempo per identificare il futuro dei propri assistiti, ma tutto dovrebbe restare esattamente così com’è, nonostante il mercato riesca a stravolgere tutto in poche ore. Non dovrebbe essere il caso di Alberto Gilardino e Ciro Immobile, rispettivamente tecnico del Genoa e principale artefice della grande stagione del Grifone, il primo, e bomber entrato a piedi pari nella storia della Lazio, il secondo. Una storia, quella tra il numero 17 e il club biancoceleste, che continuerà a dispetto delle tante voci del mercato, soprattutto quelle provenienti dall’Arabia Saudita, pronta a ammaliare il centravanti con offerte da capogiro. L’agente Alessandro Lucci ha provato a fare chiarezza in merito dichiarando:

“Nulla lascia presagire al fatto che Ciro possa andare via da Roma. Sta facendo la storia alla Lazio e pensiamo proprio possa restare fino al termine del prossimo campionato. Non credo la stessa società sia disposta a privarsene; Arabia Saudita? È tutto da vedere. Non rappresenta una minaccia per le operazioni che conduce, ma un’alternativa. Mi aspetto altri fuochi d’artificio sul mercato”, ha dichiarato Lucci ai microfoni di Tuttomercatoweb.

In merito alla situazione dell’ex attaccante del Milan, invece, l’agente ha espresso tutta la propria soddisfazione per il rinnovo contrattuale con il Genoa: “È molto legato al club, ha portato risultati e migliorato i calciatori: penso sia un binomio perfetto per un allenatore. Siamo felici del rinnovo e già proiettati verso la prossima stagione”, ha concluso Lucci.

Oltre all’articolo: “Agente Immobile e Gilardino: “Molto legati ai propri club. L’Arabia Saudita…”, leggi anche:

  1. Arabia Saudita: l’Al Hilal vince il suo diciannovesimo campionato
  2. Milan, per la mediana idea Ugarte
  3. Vardy e il Como, talmente strano da poter divenire realtà: “Non lo so…”

 

Articolo precedenteEuropei, quali sono le nazionali più titolate: l’albo d’oro
Articolo successivoOaktree pronto a rilevare l’Inter, Marotta pronto a restare: “Magari anche oltre…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui