spot_img
HomeSerieANapoliADL senza freni: "ho ceduto giocatori demotivati. Osi e Kvara..."

ADL senza freni: “ho ceduto giocatori demotivati. Osi e Kvara…”

-

ADL senza freni – Il Presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, ha rilasciato importanti dichiarazioni ai microfoni di “TNT Sport Mexico” nelle quali, come gli capita spesso, ha voluto parlare senza peli sulla lingua, analizzando lo straordinario momento dei suoi e svelando anche interessanti retroscena riguardanti il passato ed il futuro del club partenopeo.

ADL senza freni – Queste le sue parole:

Se lo aspettava un Napoli così ad inizio anno?
“Prevedevo sarebbe stata una grandissima stagione perché quando tu hai da troppo tempo gli stessi giocatori, anche se sono bravissimi, diventano un po’ demotivati. Invece i nuovi che abbiamo individuato, con una grande ricerca di scouting, si sono dimostrati da subito affidabili e soprattutto a me piace che questo non è il Napoli dei singoli ma funziona come gruppo. Sono 14 anni che cavalchiamo l’Europa e siamo l’unica squadra italiana che lo fa. È stato bello inventare i Cavani, i Lavezzi, gli Higuain, tantissimi. Il fatto che adesso abbiamo trovato già da qualche anno Osimhen e gli abbiamo affiancato Kvaratskhelia, Kim, Anguissa e tanti di quei calciatori, secondo me è venuto fuori un Napoli che può dire la sua ancora per tanto tempo”.

È passato tanto tempo dai tempi di Maradona, ora il Napoli è favorito per la Serie A.
“È molto importante per i napoletani dopo tutti questi anni. Maradona ci ha lasciato una grande eredità e credo che questa squadra la stia raccogliendo. È bello perché finalmente potrà restituire al popolo napoletano quello che sta aspettando da troppo tempo”.

Osimhen e Kvaratskhelia sono incedibili?
Sono molto bravo a fare i contratti e quando vengono al Napoli sono bloccati, quindi non sarà difficile trattenerli. Però mai dire mai perché delle volte ci sono delle offerte che sono tali da non rinunciare di accettarle. Quindi non si sa mai. Però li vedremo brillare per molto tempo”.

L’anno prossimo Lozano sarà ancora del Napoli?
“A me piace molto Lozano, infatti gioca quasi sempre. Secondo me è un ottimo giocatore. Ha cambiato gli agenti ultimamente e ci dobbiamo incontrare con loro per parlare del futuro. Mi auguro che Lozano, un grande giocatore, possa rimanere per lungo tempo a Napoli. Parliamo di uno straordinario calciatore con accelerazioni importanti. Può essere molto utile in zona gol e a volte segna lui stesso”.

La Superlega.
“La Superlega è una grossa stupidità perché non si può pensare a un torneo per pochi eletti. Chiaro che la formula della UEFA è molto antica ormai e andrebbe cambiata. Bisognerebbe sedersi con la UEFA chiedendosi come poter migliorare 10 miliardi di euro sul tavolo. Il problema è che mancano i soldi, si gioca troppo, i calciatori appartengono ai club, c’è il rischio di incidenti che nessuno ti ripaga e secondo me si sta tenendo poca considerazione dei tifosi. Vorrei dire alla UEFA che senza i tifosi il calcio muore e non ha senso. Il tifoso è tifoso del campionato nazionale, poi c’è anche la Champions League, l’Europa League e Conference League. Ma facciamo un unico torneo internazionale che porti 10 miliardi sul tavolo. Forse la UEFA dovrebbe lasciar fare alle leghe nazionali facendo solo opera di segretariato e di rappresentatività”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Must Read

Riccardo Calafiori

Bologna, Fenucci avvisa la Juve: “Calafiori non si muove”

0
In occasione della conferenza stampa per la presentazione di Vincenzo Italiano, l'ad del Bologna Claudio Fenucci ha espresso alcune dichiarazioni sulla situazione riguardante l'interesse...