Abraham, centravanti inglese in forza alla Roma, potrebbe risultare l’outsider sulla lista del Milan per il post Giroud: l’indiscrezione

Un profilo da rilanciare, di sicuro affidamento e qualità, ancora nel pieno della maturità calcistica, la cui definitiva ascesa è stata frenata solamente da un grave infortunio al crociato, che ne ha precluso la presenza nella stagione appena conclusa. Un profilo perfetto per il MoneyBall, l’algoritmo di cui si serve il nuovo progetto del Milan per individuare profili perfetti per l’identikit stilato dal Diavolo al fine di rimanere al vertice, o quantomeno, consolidare il piazzamento Champions raggiunto nelle ultime quattro stagioni. Tammy Abraham, centravanti inglese in forza alla Roma, reduce da una stagione travagliata per via del lungo recupero per l’infortunio al crociato rimediato alla fine della stagione 2022/2023, potrebbe risultare uno degli outsider sulla lista della dirigenza rossonera per il post Giroud.

Considerando le persistenti criticità riscontrate nell’affare Zirkzee, al momento totalmente bloccato anche per via della possibile manovra di disturbo del Manchester United, con la Juventus sempre sullo sfondo, i rossoneri starebbero valutando le varie alternative presenti sul mercato. Vincolato da un contratto con scadenza fissata al 30 giugno 2026, l’esperienza capitolina di Abraham potrebbe considerarsi conclusa a prescindere dal futuro di Romelu Lukaku.

A ventisette anni ancora da compiere e con un futuro giallorosso tutt’altro che rassicurante, anche in relazione alla caccia della Lupa sul mercato nella ricerca di un nuovo centravanti, Abraham potrebbe valutare una nuova esperienza e, stando a quanto riportato da Il Corriere della Sera, potrebbe raggiungere Milanello in cambio di 25 milioni di euro. Grande sponsor della trattativa potrebbe risultare Fikayo Tomori, amico fraterno dell’attaccante con il quale ha condiviso tutte le esperienze nelle giovanili del Chelsea.

Oltre all’articolo: “Abraham, un profilo da MoneyBall: il Milan valuta l’operazione rilancio”, leggi anche:

  1. Udinese, Pozzo autocritico: “Anno particolare, ho avuto paura, il progetto non era questo”
Articolo precedenteDal Brasile: Botafogo, trattativa col Napoli per Natan
Articolo successivoDalla Francia: Nacho vicino all’Al-Qadsiah

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui