Tammy Abraham, centravanti della Roma, è chiamato ad un finale di stagione da protagonista per scacciare i primi segnali di crisi

Basterebbero i “freddi” e inequivocabili numeri per certificare la difficile stagione di Tammy Abraham all’ombra del Colosseo, soprattutto se equiparata allo strabiliante score della scorsa. Ventisette realizzazioni in cinquantatré presenze nel 2021/2022, alla prima stagione in giallorosso, culminata con la splendida cavalcata europea in Conference League; sette in trentaquattro sin qui, con le prime sirene di mercato che lo porterebbero lontano dalla Capitale. Un rendimento oscurato dalla grande tenacia applicata al servizio dei compagni quella di Abraham, apprezzata e rimarcata dallo stesso Mourinho a più riprese.

Il destino di un centravanti, tuttavia, non può non prescindere dal numero di palloni scagliati alle spalle dei portieri. L’ex attaccante del Chelsea, da questo punto di vista, non sta confermando quanto di buono fatto registrare al primo anno in giallorosso. Tuttavia, in soccorso del classe 1997, potrebbe correre in soccorso un’altra competizione europea, con la Roma intenta a regalarsi un’altra notte magica sulle note di Antonello Venditti, il cui inno compie quest’oggi quarant’anni. L’impegno casalingo nell’andata degli Ottavi di Finale di Europa League, infatti, vedrà i giallorossi contrapposti alla Real Sociedad: un’occasione più unica che rara, soprattutto per Abraham, di rilanciare una stagione fin qui complicata.

Secondo quanto affermato da La Gazzetta dello Sport, pur godendo della piena stima e fiducia da parte di tutto l’ambiente capitolino, il futuro di Abraham appare nebuloso. Tutto ha un prezzo, soprattutto un attaccante dal potenziale del classe 1997: la società giallorossa avrebbe posto una base di 75 milioni per privarsi di Abraham, il cui futuro è sì indefinito, ma condizionato ad un riscatto delle prestazioni a partire dal presente. Già da questa sera.

Oltre all’articolo: “Abraham-Roma, caccia al riscatto, ma prezzo già fissato: il punto”, leggi anche: 

 

Articolo precedenteVazquez-Parma: “Rinnovo automatico in caso di A, altrimenti…”
Articolo successivoNapoli, Lozano nel mirino di Arsenal e Chelsea: il punto

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui