Yerry Mina: ” Quando Messi si è avvicinato, mi è venuta la pelle d’oca “

Yerry Mina: ” Quando Messi si è avvicinato, mi è venuta la pelle d’oca “

Print Friendly, PDF & Email

Le prime parole del nuovo acquisto del Barcellona

Yerrry Mina ha già firmato il contratto con il Barcellona che lo legherà per il resto della stagione e per altri cinque. Il calciatore e Josep Maria Bartomeu sono stati protagonisti dell’atto della firma che si è tenuto sul palco del Camp Nou. Il colombiano era accompagnato dal padre, dallo zio e dai suoi avvocati.

Le sue prime parole sono state in catalano, affermando di essere molto felice di visitare il club del Barça. “Sono molto felice di essere qui nel Barcellona. Grazie a tutti quelli che hanno permesso di farmi venire nel miglior club del mondo. Voglio imparare molto dai miei compagni di squadra e contribuire. Sarò con i piedi per terra e con gli occhi al cielo. Non ho altre parole per esprimere quanto sono felice “.

Da parte sua, Bartomeu ha sottolineato che Mina è il primo colombiano a indossare la maglia della prima squadra del Barça. “Yerry ha talento e un grande percorso. Speriamo che dia un grande contributo alla squadra per i prossimi anni. E’ il primo colombiano che fa parte della prima squadra del Barcellona, speriamo che rimanga per molti anni. Ora vogliamo che la Colombia sia blaugrana e si senta orgogliosa “.

“E ‘stato molto speciale quando Messi si è avvicinato”

Yerry Mina è apparso in conferenza stampa dopo essere entrato nel Camp Nou per la prima volta come giocatore del Barça. “Sto calmo, vado avanti passo dopo passo. Voglio ringraziare tutti i tifosi del Barcellona per questo ricevimento. Mi hanno dato l’opportunità di venire qui e non ho esitato due volte. Volevo venire, sono tra i migliori del mondo. Vengo qui a imparare molto. Sono sempre stato un ammiratore del Barcellona“.

Messi? Di lui mi ha subito colpito l’umiltà. Ero seduto e si è avvicinato assieme a Suarez: mi è venuta la pelle d’oca. Il Mondiale? Sono qui per lavorare e stare con i migliori. E con il lavoro posso conquistarmi una maglia. Perché sono entrato scalzo sul terreno del Camp Nou? C’è un verso nella Bibbia che spiega come “con la pianta dei tuoi piedi tocchi il terreno che vuoi conquistare“.

 

Previous Ufficiale: Benevento, arriva la firma di Diabaté
Next Liga, Real Madrid in piena crisi. Il Villarreal vince al Bernabeu