Verso la sfida Roma-Napoli

Sfida di cartello dell’ottava giornata di campionato di serie A sul palcoscenico dell’Olimpico di domani sera tra Roma e Napoli. Le sensazioni

L’analisi della redazione di Radio Sportiva  per il confronto di  Roma vs Napoli:

“Non sono stati giorni tranquilli per i calciatori, per la seconda volta consecutiva Radja Nainggolan non è stato convocato dal ct del Belgio Roberto Martinez. Durante la sfida tra Belgio e Cipro vinta per quattro a zero per i padroni di casa grazie alla tripletta di Hazard e al goal del solito Lukaku, alcuni tifosi, con indosso le maglie sia della Roma che della Nazionale del centrocampista, hanno esposto striscioni piuttosto evidenti : Martinez non è intelligente. IoStoConRadja.  In casa Napoli, invece, Maurizio Sarri era disperato. Non è riuscito a mettersi in contatto col ct Martinez al fine di fargli risparmiare Mertens. Il calciatore, comunque, è stato utilizzato con una certa parsimonia in Nazionale”.

Nainggolan della Roma e le sue asserzioni

Radja Nainggolan ai microfoni di Roma TV ai margini della manifestazione Scuola di Tifo:Ho visto tante facce felici, per me è strano tornare a scuola perchè è passato troppo tempo e io andavo male! Per fortuna sono diventato un calciatore e ho lavorato presto già in Belgio per diventarlo e sono stato premiato. Sì l’argomento era il fair play, il valore e il rispetto dell’avversario e in vista della sfida contro il Napoli è importante. Questa è una bella iniziativa e bisogna insegnare questo ai ragazzi, dentro al campo c’è sempre un po’ di rivalità, bisogna sempre andare puliti mettendo la quantità giusta di cattiveria. Per sabato sono tranquillo, bisogna metterci la testa, io personalmente lo faccio in prossimità del match perchè poi inizia lì e finisce subito dopo. L‘Olimpico spero di vederlo pieno, il Napoli gioca un buon calcio ed è una gara bella da vedere anche da tifoso neutro. L’avversario deve sempre essere rispettato, noi dobbiamo essere consapevoli della nostra forza e del fatto che possiamo farcela”

Gino Ravecchio, attore e opinionista sportivo e la sfida Roma vs Napoli

Gino Rivieccio, nel corso de Ne parliamo di lunedì si è soffermato, della gara tra la Roma ed il Napoli:Vedo il Napoli favorito contro i giallorossi. Sono convinto che i partenopei si imporranno con il risultato di uno/due, lo spero, almeno”.

Francesco Modugno da Castel Volturno

Francesco Modugno, inviato  Sky Sport ha dichiarato: Insigne per la Roma è l’unica squadra a cui il folletto napoletano non ha fatto goal, all’ Olimpico segnò con la maglia della nazionale ,contro l’Argentina, se dovesse riuscirci sabato sarebbe la centesima rete tra i professionisti. Con i giallorossi, Insigne festeggerà un anno da titolare sotto la gestione del trainer Sarri, è esattamente un anno che non parte dalla panchina. L’allenatore del Napoli crede molto in lui,  le grida risonanti di Sarri si sono sentite granitiche. “Voglio vedervi volare”,  ripetuta tante volte. Ha voluto tutta la squadra a Castel Volturno per una doppia seduta, Mertens oggi era presente ed ha fatto solo un po’ di scarico”.

Roberto Scarnecchia “Roma vs Napoli?”

L’ex calciatore di Roma e Napoli a  Radio Sportiva Sarri si lamenta per i troppi impegni dei calciatori nelle varie nazionali, lo capisco, ma questo è il calcio moderno e bisogna in qualche modo adeguarsi. Per Roma vs Napoli,  penso che possa arrivare un risultato a sorpresa, credo che i giallorossi abbiano le carte in regola per battere i partenopei. Escludo un solo risultato: il pareggio. Vincerà la Roma oppure il Napoli”.

L’ex attaccante della Roma Ciccio Graziani

In tribuna stampa a TMW Radio,  è intervenuto Graziani: “Partiamo dicendo che se il Napoli vincesse a Roma farebbe un salto di qualità enorme. Il loro progetto sarebbe davvero molto credibile in quel caso. Anche per la Roma però è un match decisivo, perché con tre punti verrebbe proiettata nelle zone altissime della classifica, considerando anche la partita con la Sampdoria da recuperare”.

Vuoi essere sempre aggiornato ?

Previous Mancini: "Spero l'Inter faccia un bel match. Sul Milan e lo Zenit..."
Next Derby story: 1963, subito Mazzola ma poi finisce 1-1

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply