Top – Flop 14a giornata: dalla “follia” di De Rossi a Super Mauro Icardi

Top – Flop 14a giornata: dalla “follia” di De Rossi a Super Mauro Icardi

Top – Flop ritorna  per analizzare quanto accaduto nella 14a giornata dell Seria A Tim, ed, 2017/18 e decretare i migliori e i peggiori protagonisti di questa tappa.

Ecco dunque a voi i Top & Flop di giornata.

FLOP

3. Napoli –  Numeri alla mano, gli azzurri andrebbero promossi a pieni voti. In stagione, su ben 42 punti a disposizione, la  Sarri’s Boys Band ne ha ben 38 con 35 gol fatti, solo 9 reti subiti ed una striscia, in 40 gare, da Udine a Udine, di 32 vittorie, 7 pareggi ed una sola sconfitta con 107 reti fatte e solo 35 al passivo. Eppure, dovendoci limitare alla sola gara odierna e alla sola 14esima giornata, il Napoli, pur primo, non merita la sufficienza con 3 punti che nascondono l’assenza di gioco campana.
S.O.S.: OCCORRE OSSIGENO PURO!

2. Milan –  Il Milan non segna in casa in Serie A da 4 gare di fila e tanto basterebbe per comprendere lo stato dell’arte del progetto rossonero e dell’evoluzione tattica di Montella e compagni con l’ultima gioia che manca a San Siro, dal 20 settembre scorso contro la Spal. In più i 3 punti mancano da inizio novembre contro il Sassuolo con una zona Europa, League… E, tanto basta per far fuori lo scomodo… Montella!
TUTTI AL DIAVOLO, ANZI NO: NE BASTA UNO!

1. De RossiFollia pura quella di Daniele che all’improvviso decide di pendere a schiaffi il malcapitato Lapadula in area di rigore. una volta non lo avrebbe visto nessuno. Oggi c’è il VAR e capita futuro viene colto sul fatto! Così procura il rigore che costringe la Roma a subire il pareggio e lascia i suoi in 10 in balia delle onde genoane. Peggio di così si muore! 
DE ROSSO 

TOP

3. InterSpalletti ha forgiato una squadra mostruosa in tutto. Forza fisica, acume tattico, intelligenza calcistica. E dove tutto questo viene meno ci pensa Handanovic a togliere le castagne dal fuoco e a tenere viva la fiamma interista. Ha  il vantagguio di non giocare le coppe e se a Marzo sarà ancora lì, a mister Luciano potrebbe essere buona la prima per riportare il Tricolore nella Milano nerazzurra! Il primo dei cinesi in Italia…
LA CANDIDATA N. 3

2. Inglese –  È uno degli artefici di questo straordinario Chievo capace di battere in rimonta la Spal. Contro gli estensi segna una doppietta da vero rapace dell’area di rigore. E i gol stagionali salgono a quota sei.  A Napoli già gongolano aspettando le sue prodezze…
PREDESTINATO

1.Icardi –  Si carica sulle spalle l’Inter e la conduce per mano a una vittoria pesante. Con questa ennesima doppietta (la seconda consecutiva) si è ripreso la testa della classifica marcatori, benché in coabitazione, almeno per il momento, con Immobile.
LEADER ASSOLUTO

 

Vuoi essere sempre aggiornato ?

Previous Pensieri e parole EC: la redazione sui temi della Serie A ed estero [04 dicembre 2017]
Next Mercato, Momo Sissoko riparte dal Messico

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply