STADIO EC – Padova e Albinoleffe non si fanno male: finisce 1-1

STADIO EC – Padova e Albinoleffe non si fanno male: finisce 1-1

Entrambe le reti arrivano nella ripresa

Print Friendly, PDF & Email

Succede tutto nella ripresa: a passare sono i bergamaschi al 57′ con un colpo di testa di Giorgione. Ma al 71′ il Padova riesce a pareggiare con il bomber Guidone

Gara fondamentale quella di stasera allo stadio Euganeo. Il Padova, visto il successo della Sambenedettese sul Teramo, deve vincere contro l’Albinoleffe – undicesimo in classifica – per garantirsi i preziosi punti di vantaggio sui marchigiani. Alo stadio sono presenti poco più di 14.000 spetattori

Il primo tentativo è degli ospiti con un tiro di Colombi da posizone angolata, ma la palla termina fuori. Già al 2′ i bergamschi guadagnano un calcio di punizone: la conclusione è questa volta di Giorgione ma il Padova si salva.

I padroni di casa provano a reagire, ma Coser non corre nessun pericolo. All’11’ Contessa effettua una bella volata sulla fascia sinistra, ma il suo cross viene deviato in corner: calcia Sarno, con la difesa celeste che devia. Dopo meno di un minuto ci prova Sarno, ma la sua conclusione è murata.  Il Padova si è ora svegliato.

Al 18′ i biancoscudati sono pericolosi con un un contropiede di Sarno, e sul ribaltamento di fronte l’Albinoleffe respira con un calcio di punizione ottenuto a metà campo. Gli ospiti giocano soprattutto di rimessa, e in certe occasioni creano pericoli alla retroguardia della squadra di Bisoli. Al 26′ il Padova guadagna un nuovo calcio d’angolo a seguito di un cross proveninete dalla fascia sinistra e sventato.

Quasi dieci minuti dopo il Padova va clamorosamente vicinissimo al gol con un tiro quasi da centrocampo di Trevisan, che aveva trovato Coser fuori da i pali. La palla termina a lato di pochissimo.

Al 37′ l’Albonoleffe guadagnano un altro calcio di punizione vicino dopo un fallo commesso da Guidone. A calciare è ancora Giorgione, ma non succede nulla. Termina sullo 0-0 il primo tempo.

L’inizio della ripresa è molto simile all’andamento dei primi 45′. Il Padova e l’Albinoleffe  si annullano quasi a vicenda. Al 52′ viene ammonito Trevisan per un fallo su Giorgione, ben lanciato verso la porta difesa da Bindi.

Meno di un minuto più tardi Bisoli sostituisce lo stesso Trevisan con Russo e Sarno con Pulzetti.

Ma al 57′ l’Albinoleffe passa in vantaggio con un colpo di testa di Giorgione su cross proveniente dalla sinistra, sul quale il portiere biancoscudato non può nulla.

Il Padova prova a reagire, ma la squadra è in evidente difficoltà. Tuttavia, al 71′ ecco che arriva il pareggio: assist rasoterra di Capello e Guidone che infila Coser con un preciso tiro angolato. I biancoscudati sono ora rivitalizzati, e infatti tra il 76′ e il 78′ ottengono ben tre corner grazie alle incursioni di Zambataro.

Sia Bisoli che Alvini inseriscono forze fresche: da una parte escono Belingheri e Capello per Candido e Lanini, dall’altra fuori Giorgione e dentro Coppola.

Il Padova spinge in attacco per cercare di segnare il secondo gol. Al 90′ l’arbitro concede 5 minuti di recupero.

Al 94′ pericolso tiro da fuori di Candido che Coser devia in corner. Termina qui, con il Padova che conquista il terzo pareggio nelle ultime quattro gare.

 

IL TABELLINO

PADOVA (3-4-1-2) Bindi; Trevisan (54′ Russo), Cappelletti, Ravanelli; Zambataro, Mandorlini, Belingheri (80′ Candido), Contessa (91′ Mazzocco); Sarno (54′ Pulzetti); Capello (80′ Lanini), Guidone. All.: Bisoli

ALBINOLEFFE (3-4-1-2) Coser; Gusu, Gavazzi, Zaffagnini; Nichetti (70′ Sbaffo), Solerio, Giorgione (82′ Coppola), Di Ceglie; Gelli (87′ Mondonico); Kouko (87′ Montella), Colombi (70′ Ravasio). All.: Alvini

Arbitro: Massimi (ITA)

Ammoniti: Belingheri, Trevisan, Capello, Pulzetti (P)

Reti: 57′ Giorgione (A), 71′ Guidone (P)

Previous Ligue 1: il Montpellier cede in casa al Bordeaux. Marsiglia corsaro
Next Il Paris Saint Germain strapazza il Monaco ed è campione di Francia