Radio Kiss Kiss: Jorginho in Nazionale, Italia vs Svezia e Vrsaljko al Napoli

Radio Kiss Kiss: Jorginho in Nazionale, Italia vs Svezia e Vrsaljko al Napoli

L’ostacolo di questa Nazionale, al momento, sembra sia Ventura, che ha paura

Joao Santos, Roberto Boninsegna, Antonio Cabrini ed Enrique Cerezo Torres sono intervenuti a  Radio Kiss Kiss Napoli per discutere del match di questa sera tra l’Italia e la Svezia, della presenza di Jorginho nella formazione titolare della Nazionale e del possibile arrivo a gennaio di Vrsaljko al Napoli.

Questi i loro pareri riportati da EuropaCalcio.it:

Joao Santos, procuratore di Jorginho: “Spero che stasera Jorginho giochi e possa dare il suo contributo per portare la Nazionale al Mondiale, sarebbe fondamentale per tutto il calcio perché una rassegna iridata senza gli azzurri è impensabile. Ho parlato oggi con lui, è molto tranquillo: se Ventura lo lanciasse dal primo minuto sarebbe assolutamente pronto. 3-5-2? Inutile pensare a un modulo, oggi è la partita della vita, bisogna andare oltre i numeri”.

Roberto Boninsegna, ex attaccante dell’Italia e dell’Inter:  “L’ostacolo di questa Nazionale, al momento, mi sembra sia il nostro allenatore, che ha paura. Cambiare non vuol dire sempre migliorarsi. Questi svedesi sono forti fisicamente ma hanno molte lacune. Al momento, lasciar fuori Insigne è da pazzi però con il 3-5-2 lui è tagliato fuori e quindi questo modulo lo esclude. In Federazione può succedere di tutto ma personalmente a noi all’epoca non è mai capitato che la formazione la facessimo noi calciatori. Bisogna andare ai Mondiali ma non si può cominciare una partita così importante sbagliando la formazione. Gli svedesi sono battibili”.

Antonio Cabrini, ex calciatore della Nazionale Italiana e della Juventus: “Impensabile che l’Italia non vada ai Mondiali? Pensiamo tutti che possa essere impossibile però il calcio è fatto anche da imprevisti e situazioni imprevedibili, è chiaro che ci auguriamo tutti che questo passaggio diventi indolore. Colpe di Ventura? Un allenatore non è l’unico colpevole, anche perchè il CT ha cercato di mettere insieme il meglio del calcio italiano. Purtroppo se giocano tanti stranieri e pochi giovani e pochi italiani, c’è difficoltà per un commissario tecnico. In Italia non c’è la politica dell’attesa, le grandi squadre vogliono raggiungere subito traguardi importanti e vanno sulle qualità interessanti degli stranieri. Sia ben chiaro, Ventura ha sicuramente commesso degli errori magari tecnico-tattici, ma è altrettanto chiara la difficoltà nel poter schierare una squadra completa con calciatori che giocano nei loro club”.

Enrique Cerezo Torres, presidente dell’Atletico Madrid: “Ad oggi ancora non ho sentito il presidente del Napoli De Laurentiis per Sime Vrsaljko. Posso dire che il calciatore ha la nostra fiducia, oltre che un contratto lungo. Non escludo che il Napoli possa farsi sentire per il mercato di gennaio. E’ ovvio, comunque, che sarà la volontà del calciatore a fare la differenza ma al momento Vrsaljko è concentrato per la sua stagione con l’Atletico Madrid. A gennaio se ne riparlerà e vedremo cosa potrà accadere”.

 

 

 

Vuoi essere sempre aggiornato ?

Previous A Marte Sport Live si parla del Napoli, di Insigne e di Italia - Svezia
Next Mercato: Benitez vuole Torres per gennaio

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply