Punto Milan: Cutrone salva il Milan e Montella (da Ancelotti?)

Punto Milan: Cutrone salva il Milan e Montella (da Ancelotti?)

ANCELOTTI LIBERO, MONTELLA TREMA?

Nel giorno dell’esonero di Ancelotti da parte del Bayern Monaco, il Milan, soffre più del previsto per avere la meglio sul Rijeka nella seconda giornata di Europa League. Il 3 a 2 finale arriva al 94’ quando Patrick Cutrone trova il guizzo vincente, che regala un po’ di tranquillità a tutto l’ambiente rossonero, a cominciare da Vincenzo Montella. Per il momento la panchina del tecnico campano è abbastanza salda, ma la gara di domenica contro la Roma e il derby del 15 ottobre sono due sfide da non perdere, o meglio dove è vietato fare figure come quelle con Lazio e Genoa.

CUTRONE JOLLY DA TRE PUNTI

Tornando alla gara di ieri sera, la vittoria nel complesso è meritata: sul 2 a 0 i rossoneri hanno iniziato a tirare i remi in barca probabilmente per risparmiare energia in vista della sfida di domenica contro la Roma, anche se a parte i due goal le azioni create erano state pochissime. Ma i croati del Rijeka nel giro di pochissimi minuti grazie a due errori gravi di Bonucci prima, Romagnoli poi avevano trovato il clamoroso pareggio, prima del guizzo di Patrick Cutrone all’ultimo tuffo.

LE NOTE POSITIVE DI IERI

Le note positive portano tre nomi: André Silva, Mateo Musacchio e Patrick Cutrone.

Il portoghese sale a quota 6 reti in altrettante gare europee con la maglia del Milan e non si capisce il perché Montella in campionato lo abbia schierato solo 118’ (28 a Crotone e 90’ con la Spal) relegandolo in panchina per ben quattro volte. Il numero 9 si inventa un goal dei suoi, e mette in apprensione la difesa croata ogni qualvolta ha il pallone fra i piedi.

Mateo Musacchio, torna al goal dopo quasi due anni d’assenza: l’ultimo centro risale al 23 gennaio 2016 quando con la maglia del Villarreal segnò sul campo dell’Espanyol. Per lui, quello di ieri sera, è stato il primo centro con la maglia rossonera e il primo in assoluto in Europa.

L’eroe della serata però diventa Patrick Cutrone che all’ultimo tuffo con un tocco morbido su assist di Fabio Borini beffa il portiere croato e regala il successo ai rossoneri. Ormai Cutrone non è più una sorpresa, ma sta diventando sempre più una certezza per Vincenzo Montella che lo tiene in considerazione al pari di Kalinic e André Silva.

LE NOTE NEGATIVE DELLA SERATA

Le note negative però arrivano dal duo difensivo Bonucci – Romagnoli che regala i due goal al Rijeka, ma soprattutto ad una condizione fisica dei rossoneri non proprio eccelsa, che unita a dei momenti di black-out fa venire brutti pensieri ai tifosi del diavolo. Proprio per quanto riguarda la preparazione atletica il licenziamento del fedelissimo Marra, uomo di Montella, fa capire che la società non vuole più passi falsi. Fassone lo aveva detto dopo il KO dell’Olimpico e lo aveva ripetuto domenica dopo la sconfitta di Genova.

MILAN IN TESTA AL GIRONE

I rossoneri continuano a vincere in Europa League: 6 vittorie in altrettante gare (preliminari compresi) e primo posto nel girone. Girone che vede il Milan a punteggio pieno (6 punti), seguito a 4 dai greci dell’AEK Atene, a 1 dall’Austria Vienna e a 0 troviamo proprio i croati. Già la prossima sfida, quella del 19 ottobre a San Siro contro l’AEK Atene potrebbe valere l’ipoteca sulla qualificazione ai sedicesimi in caso di successo.

CURIOSITA’ ROSSONERE

E in Europa League/Coppa Uefa il Milan porta a quindici (11 vittorie e 4 pareggi) le gare consecutive senza sconfitte: l’ultima risale al 4 aprile 2002, semifinale d’andata, quando il Borussia stritolò il Milan con un netto 4 a 0.

A livello di curiosità scopriamo che il Milan ogni 28 settembre, quando è stato impegnato in gare europee non ha mai perso: 4 vittorie (2-1 contro il Real Betis nel 77, 3-0 al Salisburgo nel 94, 2 a 0 al Plzen nel 2011 e ieri sera) e 3 pareggi.

Vuoi essere sempre aggiornato ?

Previous Il saggio di Sarri: Leandrinho
Next Top - Flop 6a giornata: dal "kaos" rossonero a "Ciro il Grande"

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply